Violento temporale a Catania, il consigliere Cardello: “Va attivato un piano di emergenza per le prossime piogge”

Dopo le piogge torrenziali dello scorso settembre, adesso si registrano ulteriori danni e disagi per il violento temporale di ieri. Il consigliere del II municipio di Catania Andrea Cardello chiede all’amministrazione comunale la preparazione di un piano che possa fronteggiare la prossima emergenza che puntualmente si ripresenterà durante la prossima ondata di maltempo. “Bisogna adoperarsi ora per fare in modo che simili scenari drammatici non si ripetano più- afferma Cardello- è inconcepibile che ogni temporale di una certa intensità rappresenti una seria minaccia alla sicurezza di tutta Catania. Ieri moltissime strade si sono completamente allagate trasformandosi in fiumi. A questo punto- prosegue Cardello- bisogna chiedersi cosa non ha funzionato nel sistema per il deflusso delle acque piovane. Perché dopo gli interventi alle caditoie, eseguito da Palazzo degli Elefanti, il traffico è letteralmente andato in tilt in moltissimi punti di “Picanello-Ognina-Barriera-Canalicchio”? Bisogna capire che i violenti  temporali fanno parte dei nostri inverni ed è logico aspettarsi che quello di ieri non sarà l’ultimo improvviso acquazzone. L’amministrazione vuole farsi trovare impreparata per l’ennesima volta?