“Diritti in marineria”, iniziativa all’ex mattatoio di Balestrate: al centro dell’iniziativa, le tutele dei pescatori

Fa tappa domani a Balestrate la campagna nazionale della Flai Cgil “Diritti in marineria”.  L’incontro è dedicato ai diritti e alle tutele dei lavoratori del settore pesca  alla loro sicurezza e parteciperanno i pescatori del consorzio Co.ge.pa che coinvolge le marinerie di Terrasini, Balestrate, Trappeto e Castellammare.

All’incontro saranno presentate iniziative su salute, sicurezza e formazione nel settore della pesca, per far conoscere ai pescatori i loro diritti.

Una parte importante sarà dedicata al “pescatore di plastica”, la pesca (spesso involontaria) di oggetti di  plastica in mare. 

L’appuntamento è domani alle ore 9 e 30 all’ex mattatoio comunale di Balestrate per l’iniziativa organizzata dalla Flai Cgil Palermo. Introdurranno l’incontro Valentina Pantanella, responsabile Pesca della Flai Cgil Palermo. Porterà i saluti il sindaco di Balestrate Vito Rizzo. Interverranno al dibattito Domenico Ciorciaro, ricercatore dell’Università Parthenope di Napoli; Paolo Evola, presidente Co.ge.pa Castellammare; Gianluca Cangemi, coordinatore di “Generazioni virtuose”; Alberto Pulizzi, dirigente generale del Dipartimento regionale Pesca Mediterranea; Filippo Romeo della Flai Sicilia. Concluderà i lavori Antonio Pucillo, capo del dipartimento Pesca della Flai nazionale.

I  corsi di formazione, rivolti gratuitamente  ai pescatori, sono  organizzati con i fondi ministeriali del piano triennale del Mipaaf, il ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

“Incontreremo i lavoratori per ascoltare i loro problemi,  parlare delle nostre proposte in tema di diritti, tutele, sicurezza e spiegare cosa spetta loro anche in termini di formazione, malattie professionali, contributi e previdenza, fondi integrativi sanitari (Fis Pesca)  e fondi del settore pesca (Ebipesca) – spiega Valentina Pantanella –  Affronteremo anche la normativa per il recupero delle plastiche in mare. L’obiettivo è un cambio di passo verso un  coinvolgimento attivo dei pescatori delle marinerie nel recupero della plastica  in  mare per il riuso dei materiali plastici, senza doversi più  caricare  delle spese di smaltimento dei rifiuti speciali, costo che fino a ora è gravato su di loro”.

Generazioni virtuose presenterà il suo progetto ‘Azioni di riciclo mai viste’, realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud. E’ già in sperimentazione  a Balestrate con la  cooperativa di pescatori  “Sicciara” che insieme ai giovani del Cento velico  fanno parte delle ‘sentinelle del mare’ . Durante le uscite in mare, pescatori e velisti partecipano insieme al recupero della plastica.