Omicidio a Marsala: Forza Italia, Fratelli D’Italia, UDC e Movimento Via chiedono più Forze dell’Ordine

Arrivano le prime reazioni al tragico evento che ieri sera ha sconvolto la città di Marsala.

Un giovane di appena 28 ha infatti perso la vita a seguito di una rissa culminata nel suo accoltellamento, nei pressi di un locale sito in Via Curatolo, in pieno centro cittadino.

Un orrendo fatto di cronaca che, oltre a provocare sgomento e dolore, fa tornare in primo piano il problema della sicurezza in città, già tante volte evidenziato da più parti e da episodi di minore entità.

Già nei mesi scorsi, l’amministrazione ha avuto degli incontri sul tema sia con il Prefetto che la Questura con l’obiettivo di intervenire sul dilagare del fenomeno. Senza ricevere però al momento, una significativa ed esaustiva risposta.

Contemporaneamente proprio in quella strada e in altre aree critiche della città l’amministrazione Grillo ha fatto installare delle telecamere di video sorveglianza.

Sul tema della sicurezza intervengono oggi Forza Italia, Fratelli d’Itala, UDC e Movimento Via che, oltre a condannare il vile gesto che ha spento la vita di un giovane, chiedono a gran voce l’aumento della presenza delle Forze dell’Ordine in città.

Tommaso Putaggio (FI) e Ignazio Bilardello (FdI)

A tal fine, i partiti e i loro rispettivi esponenti – Tommaso Putaggio, Ignazio Bilardello, Eleonora Lo Curto e Ignazio Chianetta – si dicono pronti a dare supporto al Sindaco e all’amministrazione comunale in tutte quelle iniziative necessarie per sollecitare e sensibilizzare gli organi competenti verso un problema molto sentito dalla cittadinanza affinché le tanto attese risposte possano arrivare in tempi brevi.

Qualora fosse necessario, Forza Italia, Fratelli d’Itala, UDC e Movimento Via si dicono disponibili anche a collaborare alla creazione di un apposito tavolo tecnico sulle tematiche dell’ordine e della pubblica sicurezza.

Tra le proposte già avanzate dall’amministrazione, ci sono l’istituzione della figura dei Falchi.

Se molti aspetti percepiti in città non arrivano ai vertici decisionali è anche per l’assenza di denunce da parte dei cittadini, un’assenza però, evidenziano i rappresentanti dei quattro partiti, che nasce proprio dalla percezione di risposte scarse o inadeguate ai problemi sollevati.