Il marsalese Maurizio Casano nominato Tecnico di Grandi Molini Italiani

C’è anche il marsalese Maurizio Casano, titolare dal 1998 della pizzeria ‘La Pergola’, nel team di professionisti (della Puglia, del Veneto e della Campania) chiamati per realizzare il 16° Corso di Istruttore di Pizza News School Srl, da Luigi Ricchezza, Tecnico di Grandi Molini Italiani S.p.A. Il corso si svolge a Bisceglie dall’11 al 15 ottobre, con numerosi partecipanti provenienti dall’Italia e da svariate nazioni, tra cui l’Inghilterra, la Svizzera, l’Austria, il Belgio e la Polonia. Maurizio, in rappresentanza della Sicilia, ha da tempo guadagnato il titolo di Master Istruttore pizzaiolo, conferitogli proprio da Pizza News School – la Scuola certificata e accreditata in Europa specializzata in corsi di pizzaiolo e istruttore pizzaiolo – conseguito con il massimo dei voti per Istruttore di Pizza Classica, Pizza Napoletana, Pizza in Pala e Pizza in Teglia. 

E come ogni anno, Luigi Ricchezza ha nominato i nuovi Tecnici G.M.I. Quest’anno a ricevere la nomina è stato anche Maurizio Casano, assieme a Gabriele Bocchia di Asiago. Il Maestro Ricchezza ha consegnato a entrambi la valigia da Tecnico con all’interno tutte le attrezzature professionali della Lilly Codroipo e la Giacca Ufficiale di Tecnico. 

I due neo tecnici di Grandi Molini Italiani S.p.A. si occuperanno di fornire assistenza ai vari distributori di farina dislocati nelle regioni di residenza e di gestire demo all’interno di fiere locali o aule attrezzate. Maurizio Casano nasce da una famiglia di panettieri da due generazioni. Nel 1998 decide di aprire una pizzeria da asporto fra le prime in città e già da allora si distingue per la sua professionalità: è stato il primo a portare a Marsala le pizze con crema di pistacchio e con crema di zucca, e oggi delizia i palati di ogni età. Il suo intento è quello di portare avanti questa tradizione e formare i giovani che desiderano intraprendere questo tipo di lavoro. A Marghera, in provincia di Venezia, ha già portato due marsalesi e un trapanese, rendendoli istruttori pizzaioli dopo aver fatto seguire loro l’apposito corso di preparazione. Qualche anno fa a Marsala è stato protagonista di un’iniziativa portata avanti da un istituto scolastico per due giornate dedicate alla pizza e ai bambini grazie al progetto “Mani in pasta – consapevolezza alimentare nei banchi di scuola”, che aveva come finalità la diffusione di sani stili di vita quali una corretta alimentazione e un’adeguata attività motoria tra i ragazzi e gli adolescenti.