Umberto Porcaro al “Roma blues festival”

Umberto Porcaro al “Roma Blues Festival”. Continuano gli appuntamenti importanti per il cantante e chitarrista palermitano “ambasciatore del blues made in Italy”. Una definizione arrivata con la vittoria del Blues Music Award 2019 che lo ha consacrato tra i migliori sulla scena blues contemporanea.

La sua partecipazione al “Roma Blues Festival” che si terrà presso il Bo.Bo – Casa del Jazz è prevista per giovedì prossimo 21 ottobre assieme a Gregor Izor all’interno di un programma che vede all’appello tanti artisti internazionali.

La storia musicale di Umberto è in continuo aggiornamento grazie al suo talento riconosciuto in tutto il mondo. Il Blues per lui, oltre ad essere divenuto una ragione di vita, è stato sempre la via da seguire che lo ha portato fin da piccolo a confrontarsi con grandi artisti arrivando ad esibirsi con Billy Branch and The Sons of Blues, Fernando Jones, Eomot Rasun, Johnny Dollar.

Nonostante la sua giovane età (classe 1979), negli anni ha partecipato a vari tour con diversi musicisti americani quali Jerry Portnoy, Sonny Rhodes, Toni TC Coleman, RJ. Mischo, Andy Just, Pat Wilder, Texas Slim, Vivian Vance Kelly, Brian Templeton, Dave Ryley.

La sua presenza si è fatta notare anche nei più importanti festival Blues di tutto il mondo: Vache de Blues (Francia), Bellinzona Blues Passion (Svizzera), Blues and Jazzy Rallye (Lussemburgo), Hookrock e Gouvy Blues Festival (Belgio), Pistoia Blues Festival (Italia); Magic Blues (Svizzera); Festival (Slovacchia).

Oggi il suo talento artistico si incrocia con due agenzie di management artistico siciliane, la Georgia Lo Faro Eventi e l’ASC Production, che lo produrranno. Parte quindi una nuova esperienza piena di idee e progetti che lo porteranno in giro per l’Italia con la sua musica ipnotica e di grande fascino accompagnata dalla sua voce intensa, graffiante e appassionata. Segni distintivi questi di uno stile musicale tutto suo nel quale si fonde in modo naturale il jump blues della scuola californiana col Chicago blues al quale si aggiunge un accento ruvido, tagliente e aggressivo, puramente texano. Caratteristiche apprezzate in tutto il mondo che consolidano e rivoluzionano lo spirito del blues, parente stretto del jazz, che ha fatto emergere il talento di Umberto Porcaro.