Grande entusiasmo dei bambini di Campobello all’inaugurazione del “Parco della libertà”

Sindaco Castiglione: « Abbiamo voluto realizzare questo bellissima area giochi inclusiva al fine di creare nuove occasioni divertimento e di socialità senza barriere per i nostri piccoli concittadini».

Si è svolta, stamattina, in un clima di gioia e di grande entusiasmo la cerimonia di inaugurazione del nuovo parco giochi inclusivo allestito dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione all’interno della villetta di Padre Pio sita in via Roma alta.

Al taglio del nastro sono stati presenti il sindaco Giuseppe Castiglione, il vicesindaco Antonella Moceri, il presidente del Consiglio comunale Piero Di Stefano, gli assessori Massimiliano Sciacca, Lillo Dilluvio e Stefano Tramonte, l’arciprete don Nicola Patti, don Pietro Pisciotta, diversi consiglieri comunali e tantissimi bambini dell’Istituto comprensivo “Pirandello – S. Giovanni Bosco”.

I bambini sono stati accolti all’interno dell’area giochi dai volontari dell’associazione “Teniamoci per mano onlus” (partner dell’iniziativa unitamente alle associazioni UILDM, Age e Oasi di Torretta) e da un gruppo di animatori, che ha intrattenuto i bambini con musica, giochi, strutture gonfiabili, maghi e trampolieri.

All’interno dell’area, che è stata pavimentata con gomma antitrauma, sono stati collocati una grande struttura con due castelli, scivoli e pannelli funzionali, 2 giochi a molla, 2 altalene e una pedana, tutti giochi inclusivi.

Il progetto, per l’importo complessivo di 56mila euro, è stato finanziato per 42.500 euro con i fondi ottenuti dall’Amministrazione comunale nell’ambito dell’avviso pubblico DDG 1399 del 8 agosto 2019 dell’Assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche sociali a valere sui fondi FNPS e, per la restante parte, con fondi comunali, mentre i lavori di installazione e montaggio sono stati eseguiti dall’impresa Holzhoff, che ha fornito anche le strutture a seguito dell’aggiudicazione della gara appaltata dal Comune il 17 giugno del 2021.

«Oggi è un momento di grande gioia per la nostra Campobello – ha affermato il sindaco Giuseppe Castiglione, subito dopo il taglio del nastro – Abbiamo voluto realizzare questo bellissimo parco giochi inclusivo al fine di creare nuove occasioni di incontro, di divertimento e di socialità dedicate a tutti i bambini, anche con disabilità. Si tratta di un’iniziativa che abbiamo progettato durante il mio primo mandato e che ha visto il coinvolgimento anche dell’architetto Valentina Accardo, che ricopriva l’incarico di assessore ai Lavori Pubblici e che ringrazio per la competenza che ha sempre messo a disposizione della comunità campobellese. Questo parco giochi vuole rappresentare una delle diverse attività che questa Amministrazione comunale ha messo e continuerà a mettere in campo con l’obiettivo di perseguire quella crescita socio-culturale della città che ritengo di fondamentale importanza per il progresso generale della nostra comunità. È nostra intenzione, infatti, realizzare altre 3 aree giochi, all’interno del salotto urbano di via Crispi, a Tre Fontane e a Torretta Granitola, poiché riteniamo che garantire il diritto al gioco permette ai bambini di fare amicizia, di condividere esperienze e di crescere in modo più consapevole. Nei prossimi giorni doteremo questo parco giochi di nuove panchine e di un sistema di video-sorveglianza al fine di scoraggiare episodi di vandalismo, ma auspico vivamente che il rispetto di quest’area passi da quel senso di civiltà che deve connotare sempre e in tutti gli ambiti la collettività campobellese».