Nuovo logo per AMTS. Selezioni alla fase finale

È giunta alla sua fase finale la selezione per la scelta del nuovo logo di AMTS, avviata nei mesi scorsi con un concorso di idee per la creazione del marchio della nuova Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania. Tre sono le proposte di loghi scelti da un’apposita Commissione e tra questi c’è il nuovo simbolo, che dovrà racchiudere i messaggi di mobilità e sostenibilità cittadina ed esprimere la mission dell’AMTS. 

La nuova Azienda, infatti, denominata AMTS e nata dalla fusione per incorporazione della società Sostare S.r.l. nella società AMT Catania S.p.A, si occupa di organizzare e gestire la mobilità nelle aree urbane ed extraurbane di Catania. Tra i numerosi servizi espletati, i collegamenti garantiti dai bus, l’istituzione delle linee speciali BRT e quelle di collegamento da e verso l’aeroporto Fontanarossa, il servizio di bike e car sharing. Tra le numerose iniziative, poi, sono già state messe in atto il servizio di biglietti integrati con la Metropolitana, i grandi parcheggi scambiatori, la gestione della sosta su strada, della segnaletica orizzontale e dei semafori, la valorizzazione della mobilità cittadina “con tutti i mezzi”, gestendo il trasporto pubblico e rendendo più sostenibile quello privato, attraverso servizi che coprono tutte le esigenze di mobilità.

MODALITÁ DI VOTO

Molto semplici, anche in quest’ultima fase, le operazioni di voto, da espletare entro il 12 novembre. Basta andare sulla pagina https://www.amts.ct.it/sondaggio. Al suo interno si troveranno i tre loghi finalisti e le loro descrizioni, con allegato un modulo da compilare per esprimere la propria preferenza. Ogni utente potrà votare una sola volta. Per questo, il sistema richiede un accesso identificativo tramite Facebook o Google.

Come già previsto dal bando, è stata l’apposita Commissione, presieduta dal direttore generale di AMTS Marcello Marino e composta dai professori Bob Liuzzo (IED di Milano) e Gianni Latino (Accademia delle Belle Arti di Catania) e dai funzionari Salvatore Caprì e Gaetano Garufo, a selezionare nelle scorse settimane le migliori tre proposte fra tutte quelle pervenute. I pittogrammi giunti in finale si presentano, tra l’altro, senza la scritta “AMTS”, la quale verrà successivamente inserita in fase tipografica.