Università di Messina: ADM al convegno “Verso la Riforma della Giustizia Tributaria”

Si è svolto, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi
di Messina, il Convegno dal titolo “Verso la Riforma della Giustizia Tributaria”, organizzato
dall’Ateneo per gli addetti ai lavori e per gli operatori del diritto.


Il Magnifico Rettore Salvatore Cuzzocrea, ha aperto l’evento con i tradizionali saluti rivolti alla
folta platea di presenti fortemente interessati alla tematica trattata nell’ambito della relazione sulla
riforma della giustizia tributaria varata, lo scorso 30 giugno, dalla commissione interministeriale
istituita dal Ministero della Giustizia e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, nella quale
sono riportate una serie di proposte di intervento per la realizzazione di una profonda riforma
strutturale.
Esigenza di riforma dell’intero sistema avvertita da tempo ed ormai diventata una priorità del
Governo, considerando anche gli obiettivi stabiliti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
(PNRR), approvato dal Parlamento e accolto con favore dalla Commissione Europea.
Il Presidente dell’apposita commissione, prof. Giacinto della Cananea, ha ripercorso le intense fasi
di lavoro concretamente eseguite nell’ambito del completamento della relazione con particolare
riguardo alle due soluzioni prospettate e le relative criticità.
Il dott. Ivan Santi Spina, direttore dell’ ADM di Messina, ha presentato un approfondimento sul
contenzioso tributario in essere di ADM, distinto per rami di attività e per gradi di giurisdizione,
con riflessioni su taluni aspetti del processo tributario e sugli strumenti che contribuiscono a
deflazionare il contenzioso.
Dall’incontro è emerso come il processo di ammodernamento della giustizia tributaria non possa
prescindere da una riconsiderazione del corposo arretrato pendente in Cassazione, generato da
una mancanza di proporzione fra il contenzioso e l’esiguo numero di risorse umane di cui dispone
la Suprema Corte.