Campobello: Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

«Nell’anniversario della fine di una guerra rivolgiamo un pensiero speciale ai caduti di tutte le guerre e a tutte le Forze Armate che ogni giorno, con grande impegno e spirito di sacrificio, mettono a rischio la propria vita per garantire l’ordine e la sicurezza del Paese». Questo il messaggio lanciato dal sindaco Giuseppe Castiglione, in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate celebrata oggi, 4 novembre, in tutta Italia. Il Sindaco, stamattina, ha presenziato alle celebrazioni indette dalla Prefettura che si sono tenute a Trapani, in Piazza Vittorio. Alla cerimonia, presieduta dal prefetto Filippina Cocuzza, erano presenti autorità civili, religiose e militari. Il sindaco Castiglione è stato accompagnato dal comandante del corpo di Polizia municipale di Campobello Giuliano Panierino presente con il gonfalone della Città. 

All’interno della villa comunale di Campobello, sempre stamattina, è stato invece il vicesindaco Antonella Moceri a deporre una corona d’alloro al monumento ai caduti in segno di omaggio a quanti hanno perso la vita lottando per la pace e la democrazia.

La Giunta comunale, inoltre, con deliberazione n. 314 del 28 ottobre scorso, ha aderito all’iniziativa promossa dal Gruppo delle Medaglie d’oro al valor militare d’Italia, conferendo la cittadinanza onoraria al “Milite Ignoto”, con l’obiettivo di riconoscere la “paternità” del soldato che per cent’anni è stato volutamente ignoto e che diventerà così cittadino d’Italia.