ll progetto “Mazara Città Gentile” approda alla scuola di specializzazione internazionale su sostenibilità delle aree costiere

Fino al 7 novembre 2021 in modalità phygital, presso la sede IRBIM- CNR di Mazara del Vallo, nell’ambito del progetto internazionale “Marine Coastal and Delta Sustainability for Southeast Asia” finanziato con fondi europei del programma #Erasmus+, è in corso la scuola di specializzazione: #Sustainability science and management for resilient #coastalcommunity and #fishingstocks (SMART).

Studenti universitari specializzandi delle università malesi, indiane, vietnamite, tedesche ed estoni hanno modo di approfondire i principali strumenti di indagine, modelli operativi e approcci metodologici per una gestione integrata e resiliente delle comunità costiere con l’obiettivo di sviluppare programmi di studio di ad alto contenuto tecnologico. 

Tra gli interventi si registra anche quello della dottoressa Rossana Parrinello, referente del progetto “Mazara Città Gentile”: iniziativa supportata dall’amministrazione comunale di Mazara del Vallo e realizzata in partnership con il Rotary Club di Mazara del Vallo.

Rossana Parrinello è intervenuta in particolare relazionando su “The impact of kindness as a sustainable value: Mazara Del Vallo and Italia Gentile” (l’impatto della gentilezza quale valore sostenibile: Mazara del Vallo e Italia Gentile). Questo ed altri argomenti – è stato sottolineato – sono infatti fattori critici di successo per una gestione sostenibile e resiliente dell’area costiera e della sua comunità.

Principali referenti del progetto sono: il dott. Vincenzo Maccarrone dell’Irbm Crn di Mazara del Vallo ed il dott. Anton Shkaruba dell’Estonian University Tartu. Nel suo intervento il professore Tartu ha sottolineato che per la scuola internazionale il progetto “Città Gentile” rappresenta un’importante opportunità di apprendimento che gli studenti di India, Malesia e Vietman potranno sperimentare nei loro Paesi.

Il coordinamento del progetto è affidato all’Università di Brema (ZMML) e coinvolge:

in Europa: Estonian University of Life Sciences Tartu;

in Malesia: University of Kuala Lumpur (Malaysia), Universiti Teknologi Malaysia, Johor Bahru, Institute of Technology Petronas SDN BHD, Bandar Seri Iskandar, Universiti Malaysia Terengganu, Kuala Nerus.

in Sicilia: Università di Catania e, oltre le sedi CNR della provincia di Trapani, l’Istituto per le Risorse Biologiche e le Biotecnologie Marine (IRBIM) e l’Istituto per gli impatti antropici e la sostenibilità in ambiente marino (IAS).

Le attività didattico scientifiche ricadono in quelle operative del laboratorio sulla gestione integrata sostenibile e resiliente delle zone costiere del IRBIM-CNR di Mazara del Vallo.