Ripristino e modifica delle competenze degli uffici giudiziari regionali, ok in Commissione Affari Istituzionali all’Ars

Pellegrino (FI): “Sono soddisfatto, il diritto alla giustizia deve essere uguale per tutti”

Approvato, in Commissione Affari Istituzionali all’Ars, lo schema di progetto di legge voto che impegna il Parlamento nazionale a ripristinare i tribunali soppressi e rivedere le competenze territoriali degli Uffici Giudiziari siciliani.
“Sono soddisfatto per l’ok appena incassato dalla norma. D’altronde, con la soppressione dei tribunali di Nicosia, Mistretta e Modica sono molteplici i disagi per l’amministrazione della giustizia e gli utenti della medesima – afferma l’On. Stefano Pellegrino, Presidente della I Commissione. Non sono poche, infatti, le criticità che hanno arrecato le soppressioni dei tribunali e le modifiche delle competenze territoriali della circoscrizione dei Tribunali di Marsala e Sciacca. Si pensi agli abitanti di comuni come Salaparuta, Poggioreale, Partanna, Gibellina e Santa Ninfa che devono con difficoltà raggiungere il Tribunale di Sciacca, anche per l’assenza, o comunque l’assoluta precarietà di mezzi pubblici”. 

“Ma non solo – conclude il Parlamentare – penso ai disagi che la nuova ripartizione ha causato a professionisti quali avvocati, consulenti, periti, operatori giudiziari e forze dell’ordine, che operano in territori nei quali sono stati soppressi i tribunali o modificate le competenze delle circoscrizioni. L’accesso alla giustizia deve essere garantito a tutti e in egual misura. Rivolgo un sincero ringraziamento ai cofirmatari della proposta di legge voto, On.li Ragusa, Fava, Dipasquale, Assenza e Lantieri, per la preziosa collaborazione e per la sensibilità mostrata nell’interesse dei territori interessati alla riforma.“