Tailor-MOB: Mobilità internazionale per gli alunni dell’Abele Damiani di Marsala

L’Istituto di Istruzione Superiore Abele Damiani di Marsala ha partecipato  insieme ad altri istituti alberghieri siciliani al Progetto Erasmus + KA1 “Tailor-MOB”, un progetto di mobilità transnazionale per l’apprendimento nel settore Istruzione e Formazione Professionale. Finalità precipua del progetto era il potenziamento di un percorso per le competenze trasversali e l’orientamento  attraverso esperienze di tirocinio lavorativo in aziende e strutture ricettive o presso enti e imprese del settore turistico-alberghiero, situati all’estero. Gli studenti in mobilità erano quindici: nove  hanno svolto il tirocinio professionale nella località di Gzira, nell’isola di Malta, sei hanno lavorato in Portogallo, nella città di  Povoa de Varzim. Sono partiti a metà ottobre,  accompagnati dalle docenti referenti del progetto, le prof.sse Ingianni Claudia e Urso Brigida,  e  sono rientrati in Italia il 17 novembre, accompagnati dai docenti d’indirizzo, i proff.  Pollari Alfonso e Somellini Antonio. Gli studenti  sono stati  inseriti in settori lavorativi specifici, rispondenti ai vari indirizzi di studio e  pertinenti al loro percorso scolastico. Per tutta la durata del loro stage,  un tutor,  referente del Progetto nel paese estero di destinazione, ha  coordinato le loro attività, assegnando compiti e funzioni, curando le relazioni degli studenti con i manager delle strutture ospitanti e raccogliendo i feedback riguardo ai risultati conseguiti. Attraverso l’esperienza internazionale, i giovani partecipanti hanno avuto l’opportunità non solo di conoscere realtà professionali internazionali, ma soprattutto di  verificare ed approfondire le proprie competenze curriculari ed acquisire competenze interpersonali, interculturali e sociali; competenze digitali e linguistiche; competenze tecnico-professionali in ambito turistico e alberghiero. Le competenze linguistiche, in particolare, hanno consentito  loro di  interagire con i diversi registri formali e informali  e di lavorare con gli altri in un paese straniero  con disinvoltura, consapevolezza e creatività. Il progetto ha promosso, inoltre, il confronto e il trasferimento di buone prassi formative  mettendo in relazione il nostro sistema IFP (Istruzione e formazione professionale) con il sistema formativo e lavorativo delle  altre realtà europee ed ha  contribuito al consolidamento del sistema dei crediti formativi ECVET, assicurando un migliore riconoscimento delle competenze acquisite durante periodi di apprendimento in contesti di lavoro internazionali. Il progetto comprendeva  anche un ampio partenariato formato dalle più importanti e rappresentative associazioni di categoria, quali Confindustria Sicilia  e  Regione Sicilia, capaci di assicurare una forte connessione con il tessuto socio-economico di settore a livello locale e nazionale. L’esperienza internazionale di apprendimento work-based è stata, per gli studenti dell’Abele Damiani, una straordinaria occasione di crescita professionale ed umana. Il percorso di alternanza scuola-lavoro svolto all’estero e la Certificazione Europass  Mobility, conseguita a conclusione del progetto, arricchirà il loro curriculum e favorirà il loro futuro inserimento nel mondo del lavoro.