Antiriciclaggio, premio nazionale alla banca catanese Credito Etneo

Antiriciclaggio per contrastare operazioni sospette e flussi finanziari di origine illecita: una battaglia che vede in prima linea gli istituti bancari, soprattutto in questo periodo d’emergenza che ha generato una crisi economica senza precedenti. La cosiddetta «adeguata verifica» vede il passaggio obbligato attraverso le banche, che oggi accrescono la collaborazione attiva con le istituzioni e le autorità competenti, mettendo in campo azioni di sensibilizzazione mirate alla prevenzione e un continuo scambio informativo per il monitoraggio di attività finanziarie poco trasparenti.

«Per aver coltivato con attenzione estrema il tema della formazione specialistica Antiriciclaggio e per essere un modello positivo per tutti i soggetti destinatari degli obblighi nella suddetta materia», la banca catanese “Credito Etneo” ha ricevuto – presso l’Hotel Lombardia di Milano – il riconoscimento “AML Training Award 2021”, in occasione della tavola rotonda intitolata “Dai Pandora Papers alla VI direttiva. Come sta cambiando il mondo dell’Antiriciclaggio in ambito domestico e internazionale”.

Il Premio, conferito dall’istituto “European School of Banking Management” – che opera da venticinque anni nell’ambito della formazione, rilasciando certificazioni riconosciute a livello europeo – e dalla Scuola Italiana Antiriciclaggio, è stato ritirato dal direttore generale Massimo Sena.

«Un riconoscimento – ha sottolineato Sena – che premia l’impegno di tutto il team di Credito Etneo. L’adozione di comportamenti attivi e responsabili, coerenti con le normative vigenti, ci sembra doveroso soprattutto in un territorio critico come il nostro. Abbiamo cercato in questi anni di promuovere legalità e buone pratiche, attraverso la responsabilizzazione di tutti gli attori coinvolti nella nostra filiera: dai clienti, singoli cittadini o Pmi, ai consulenti. Un percorso che è frutto di confronto, condivisione di valori e formazione continua. Questo è il secondo importante riconoscimento ricevuto dalla banca quest’anno: una piccola grande realtà locale che però si è saputa distinguere su tutto il territorio nazionale, divenendo protagonista di un significativo rinnovamento in un settore, quello bancario, strategico per lo sviluppo».