Covid, Messina: “Nuove misure e massimo rigore per aumentare la platea dei vaccinati e scongiurare un nuovo lockdown”

“Ben vengano nuove misure per convincere i cittadini ancora diffidenti a vaccinarsi”. Lo scrive in una nota il responsabile regionale del Dipartimento Criticità bancarie di Forza Italia, Giovanni Messina.

“La Sicilia sta per ripartire dopo il crollo economico registrato durante il lockdown e sarebbe da irresponsabili ripiombare in un’altra chiusura che segnerebbe la fine. Un nuovo crac dell’economia sarebbe fatale per l’isola che già soffre di numerosi deficit rispetto alle altre regioni. Ecco perché – prosegue il responsabile criticità bancarie azzurre – siamo favorevoli ad introdurre tutte le misure necessarie affinché si azzerino i contagi. Massimo rigore nei controlli, distanziamento, mascherine, ma anche tamponi rapidi giornalieri per i lavoratori e soprattutto puntare sui vaccini che hanno permesso un quasi totale azzeramento di ricoveri in terapia intensiva e numero di decessi. I circa 7 milioni di non vaccinati in Italia stanno provocando la nuova impennata di contagi e sono loro, purtroppo, le vittime predestinate della quarta ondata. Il vaccino sarebbe per loro una protezione personale fondamentale, anche perché – conclude Messina – queste persone rischiano di danneggiare l’economia e penalizzare gli italiani che si sono già immunizzati”.