Palermo, Fondi UE: riunione del Comitato di Sorveglianza del Po Fesr Sicilia 2014-2020

Al centro dell’incontro le proposte di rimodulazione e le previsioni per raggiungere i target di spesa  E martedì esponenti della Commissione Ue visitano progetti comunitari  a bordo del treno Pop “EuropeLoveSicily” con gli assessori Falcone e Turano

Si terrà a Palermo la riunione del Comitato di Sorveglianza del Po Fesr Sicilia 2014-2020. L’incontro si terrà lunedì 29 novembre alle 9,30 al Real Albergo delle Povere, in corso Calatafimi 217. Quest’anno si svolgerà nuovamente in presenza: l’anno scorso si era svolto in videoconferenza a causa delle misure di contenimento del Covid-19.

Al centro della riunione la relazione sullo stato di attuazione del Programma, con le proposte di riprogrammazione e le previsioni per il raggiungimento degli obiettivi di spesa. Sul tavolo del Comitato anche le informative sull’attuazione delle politiche territoriali (Agenda urbana, Aree interne e Sviluppo locale di tipo partecipativo) e della strategia di comunicazione, e sullo stato di definizione dell’Accordo di partenariato con le prospettive per la prossima programmazione 2021-2027. Prenderanno parte all’incontro i rappresentanti della Commissione europea, dell’Agenzia nazionale per la Coesione territoriale e dei ministeri coinvolti, assieme ai responsabili dei dipartimenti regionali e agli esponenti del partenariato economico e sociale (sindacati, associazioni e organizzazioni di categoria).

Prevista la presenza del capo di gabinetto vicario della Presidenza della Regione Siciliana, Eugenio Ceglia. Per la Direzione generale “Politica regionale e urbana” della Commissione Ue interverranno il capo unità e il funzionario per l’Italia e Malta, Willibrordus Sluijters e Jérôme Boehm. Per l’Agenzia nazionale per la Coesione saranno presenti il dirigente generale dell’area “Programmi e procedure”, Riccardo Monaco, e la dirigente dell’ufficio “Accompagnamento e sostegno Programmi regionali”, Alessandra Augusto, e per il Dipartimento Politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri, il coordinatore del servizio “Programmi strategici regionali”, Giovanni Cesaroni. Per l’Autorità di gestione del Po Fesr interverranno il direttore del Dipartimento Programmazione della Regione, Federico Lasco, e i dirigenti generali dei Dipartimenti responsabili dell’attuazione del Programma.

Martedì 30 novembre è prevista la visita ad alcuni progetti significativi cofinanziati con i fondi comunitari. In particolare, i membri del Comitato, assieme agli assessori regionali alle Attività produttive, Mimmo Turano, e alle Infrastrutture, Marco Falcone, potranno osservare nuovi laboratori e attrezzature per la medicina di precisione all’Ismett di Palermo, e i macchinari acquisiti da una ditta specializzata nella produzione di mezzi di sollevamento per il settore marino (la Melcal di Alcamo, nel Trapanese). Una parte del tragitto, dalla stazione centrale all’aeroporto Falcone-Borsellino, sarà effettuata a bordo di uno dei 21 treni Pop brandizzati EuropeLoveSicily, forniti da Trenitalia nell’ambito di un altro progetto finanziato dal Po Fesr. Sarà anche fatto scalo alla nuova stazione di Capaci, realizzata con le risorse comunitarie del Pon Infrastrutture, che sarà inaugurata domenica 28 novembre.

Il Comitato di sorveglianza del Po Fesr Sicilia vigila sull’efficienza e sulla qualità d’esecuzione del Programma operativo. L’Organismo si riunisce di norma ogni anno, monitorando l’avanzamento della spesa e approvando eventuali modifiche ai documenti.