Trasferimento del Giovinetto di Mozia: la posizione della Lega Trapani

“Ancora questa mattina, e per l’ennesima volta nell’arco delle ultime settimane, mi sono confrontata con l’assessore Regionale ai BBCC Alberto Samonà rispetto l’Auriga di Mozia; incontri già svolti in maniera formale ed informale, in presenza e telefonici, a cui hanno anche partecipato il sindaco Massimo Grillo, l’assessore di riferimento Arturo Galfano, la consigliera comunale Rosanna Genna e che hanno avuto lo scopo di portare all’attenzione dell’assessore della Lega l’istanza di una città e di una comunità che continua a chiedere che il Giovinetto di Mozia non lasci la sua naturale collocazione, quella all’interno del Museo gestito dalla Fondazione Whitaker .

Consapevole che lo spostamento sarebbe momentaneo e comunque atto a far partecipare l’importante reperto ad una mostra di soli tre mesi presso il Museo Salinas di Palermo, convinta delle garanzie ricevute rispetto ad un trasferimento in totale sicurezza e dietro valutazioni di ordine tecnico, e con l’assoluta  certezza del successivo rientro sull’isola di Mozia, all’Assessore Regionale della Lega Alberto Samonà, da Responsabile Provinciale del partito che rappresentiamo, chiedo però di tenere assolutamente in considerazione le richieste che arrivano dagli amministratori, per noi prioritari rispetto a qualsiasi ruolo di dirigente, e dalle comunità.

I marsalesi chiedono che il Giovinetto di Mozia, identità di una città, resti a Marsala e noi rappresentanti della Lega di Matteo Salvini abbiamo il dovere di ascoltare e di comprenderne le motivazioni .

All’Assessore Samonà l’invito a promuovere le meraviglie della provincia di Trapani tutta, ad iniziare proprio da quelle presenti nella città di Marsala, facendo sì che questo possa contribuire anche alla locale crescita economica continuando così l’eccezionale lavoro che sta svolgendo e portando avanti nel governo regionale da Assessore della Lega.”