Calcio: Mazara-Casteltermini 3-0

Terzo successo consecutivo per il Mazara di mister Domenicali che abbatte il Casteltermini imponendosi per 3-0. I gialloblù dànno seguito al successo dello scorso turno col Monreale e a quello dell’andata dei quarti di Coppa Italia di Eccellenza contro la Pro Favara. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Ritmi alti fin dall’inizio, alla prima occasione il Mazara trova il gol con un’imbucata di Bulades per Guaiana che fredda Catanzaro, ma l’arbitro annulla per fuorigioco di Bulades. Al 13’, gialloblù ancora pericolosi, con un colpo di testa di Lombardo sugli sviluppi di un corner, il portiere respinge in angolo. Sulla battuta successiva, tentativo di Genesio debole e bloccato dal portiere. Al 22’, buona occasione per Guaiana che sguscia sulla sinistra e prova a servire Elamraoui, palla troppo lunga. È il preludio all’azione che porta al gol del vantaggio: Bulades lancia Guaiana sulla sinistra, il numero 9 entra in area e viene steso, l’arbitro concede il rigore. Sul dischetto va Elamraoui che spiazza il portiere per l’1-0. I canarini continuano a provarci, al 40’ Genesio conclude da fuori ma la palla termina in curva. Al 45’ il raddoppio dei padroni di casa: Guaiana lancia Bulades che dalla sinistra cerca in mezzo Federico, corta respinta dei granata e sul pallone si avventa Guaiana che batte ancora una volta Catanzaro. Tre minuti di recupero, Abbate ci prova dal limite ma il pallone termina alto. Si va al riposo sul 2-0.

Secondo tempo: Un cambio per parte in avvio di ripresa e ritmi nettamente più bassi, con la squadra di Domenicali in controllo. Prima chance al 52’, tiro-cross di Bulades e Catanzaro respinge con i pugni. Otto minuti dopo, cross pericoloso di Elamraoui, Vaccaro di testa anticipa Sene. Mazara vicino al tris al 65’ con un colpo di testa di Lombardo che si perde di un soffio a lato. Il tris arriva comunque al 76’ con il neo entrato Rosella che fa tutto bene, con una serpentina supera tre avversari e col sinistro insacca sul secondo palo per il 3-0 che chiude virtualmente i conti. Succede poco altro, all’85’ ci prova Federico ma la palla termina alta e al 90’ il Casteltermini si affaccia in avanti con Cornazzani, impreciso. Dopo due minuti di recupero arriva il triplice fischio che sancisce la fine.

Il tabellino
Mazara: Pizzolato, Genesio (46’ Sene), Zerillo, Abbate, Lombardo, Pirrello (86’ Rallo), Bulades, Badjie, Guaiana (70’ Rosella), Elamraoui (81’ Melia), Federico (86’ Pisciotta). A disp.: Marino, Aiello, Nuredini, Pulizzi. All. Domenicali.

Casteltermini: Catanzaro, Sylla, Sow (65’ Agnello), La Rocca, Vaccaro, Faye, Cannizzaro, Jallow (79’ Valenti), Cornazzani, Giuliano, Bucceri (46’Montana-85’ Scozzari). A disp.: Incorvaia, Di Piazza, Tagliarino, Antinoro. All. Sclafani.

Arbitro: Rosario Zangara della sezione di Palermo
Assistenti: Giuseppe Corona (Marsala)-Alessandro Rallo (Marsala)

Marcatori: 28’ rig. Elamraoui, 45’ Guaiana, 76’ Rosella.

Note: Ammoniti: Bulades (M), Cannizzaro (C), Zerillo. Recupero: pt 3’, st 2’.