Il Lucano rileva Mancino Vermouth

I fondatori di Amaro Lucano 1894 e Mancino Vermouth realizzano il loro sogno di “rappresentare la Lucania nel mondo” e celebrano le nozze. Il Gruppo lucano, infatti, ha rilevato la maggioranza della società Mancino Vermouth con all’interno il ramo d’azienda titolare della produzione delle referenze a marchio ‘Mancino Vermouth’.

L’operazione consentirà al gruppo Lucano di arricchire la sua offerta con una selezione di sette etichette di Vermouth piemontese.

L’accordo prevede che il fondatore dell’azienda e inventore dei prodotti Mancino, l’imprenditore lucano Giancarlo Mancino, rimanga all’interno della compagine sociale con il ruolo di consigliere, con delega allo sviluppo del business. L’acquisizione vede un connubio “d’eccellenza nato dalla visione imprenditoriale e dal pluriennale rapporto professionale dei due proprietari” Giancarlo Mancino (Mancino Vermouth) e Leonardo Vena (Lucano 1894).

Da sempre ammiratori delle reciproche realtà, nel 2013, a Chicago, durante il loro primo incontro condivisero la volontà di creare un progetto di business comune. Negli anni i rapporti si sono susseguiti e consolidati, grazie anche alle innumerevoli fiere ed esposizioni in cui Mancino e Lucano sono presenti e nel 2021, finalmente, si è “concretizza l’opportunità di lavorare insieme”.

L’influenza nel mercato on trade luxury di Mancino Vermouth e la sua presenza ben distribuita nel territorio asiatico, hanno rappresentato un plus molto importante per Lucano e per i suoi obiettivi di crescita e di sviluppo in altri mercati. Contestualmente anche l’azienda Mancino, il cui fatturato è per il 90% sviluppato nel mercato estero (più del 50% tra Far East e Usa), entra a far parte di una delle più importanti realtà italiane nella produzione e commercializzazione di spirits con l’obiettivo di una crescita significativa, confermando il suo posizionamento nel mercato on trade luxury.

“Conosciamo molto bene la realtà di Mancino Vermouth e siamo convinti che insieme riusciremo a raggiungere obiettivi di crescita sempre più importanti. Questa operazione è la conferma di quanto Lucano 1894 sia sempre attenta a cogliere opportunità nel mercato mondiale, ancora di più se questi nuovi business consentono un ulteriore allargamento delle proprie frontiere di mercato preservando al contempo i valori territoriali e le origini, in questo caso tutte “Lucane”.

La nostra ambizione è quella di diventare un polo di eccellenza nel settore di riferimento coinvolgendo realtà imprenditoriali che condividono i nostri stessi valori”, spiega Pasquale Vena, Presidente del Gruppo Lucano. “Amaro Lucano per me significa soprattutto casa: un’azienda famigliare che fonda le sue radici nella mia stessa terra – La Lucania – che, con ammirazione, ho visto affermarsi e diventare il brand internazionale che è ora. Oltre alla sua valenza economica, questa operazione rappresenta l’unione di due aziende italiane che condividono valori, tradizioni e obiettivi comuni. Un’acquisizione che è motivo di grande orgoglio”, afferma Giancarlo Mancino – Fondatore di Mancino Vermouth.

fonte: Ansa