In cantiere senza green pass e col reddito di cittadinanza

Nel corso dei quotidiani controlli da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo del Gruppo Tutela Lavoro del capoluogo siciliano, in sinergia con l’Arma Territoriale, sotto la lente d’ingrandimento è finito un cantiere edile sito nel comprensorio termitano, ove erano in corso lavori per la realizzazione di una villetta a due piani ad uso privato.

Durante l’ispezione i militari hanno identificato 4 lavoratori in neroprivi di green pass, risultati percettori del reddito di cittadinanza. Gli stessi, unitamente al datore di lavoro, titolare della ditta, sono stati sanzionati per non aver rispettato la normativa anticovid, e segnalati all’Inps per l’immediata revoca del beneficio e conseguente recupero di quanto indebitamente percepito sino ad oggi. In un caso è stata accertata la percezione del reddito di cittadinanza da un anno.

A seguito dell’attività di verifica, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria il committente dei lavori e il proprietario del terreno per la mancata designazione del coordinatore della sicurezza in fase di progettazione/esecuzione, e l’impresa esecutrice per il mancato rispetto delle norme in materia di sicurezza. Adottata altresì la sospensione dell’attività nei confronti dell’impresa.

I controlli procedono a ritmo costante anche a ridosso delle prossime festività, al fine di garantire il necessario rispetto delle norme in materia di tutela dei lavoratori.