A Bronte nuovi ambulatori sanitari

Si arricchisce l’offerta sanitaria della Medicina del Territorio nel Poliambulatorio di Bronte.

Alle specialistiche già attive da tempo, infatti, sono state aggiunte Pneumologia, Urologia Reumatologia, Fisiatria ed Allergologia.

Lo ha annunciato il direttore del Distretto Sanitario, dott. Antonio Salanitri, al sindaco di Bronte, Pino Firrarello, in occasione dell’insediamento della dottoressa Stefania Sichili, specialista del nuovo servizio di Allergologia.

“La direzione generale e sanitaria dell’Asp 3 di Catania – ha spiegato il dott. Salanitri – hanno perseguito l’obbiettivo di potenziare il territorio, arricchendo l’offerta sanitaria nel Distretto e nel Poliambulatori di Bronte. Oggi, infatti, oltre agli ambulatori già attivi da tempo, sono stati istituiti la Pneumologia il martedì dalle ore 8 alle ore 14, l’Urologia il lunedì pomeriggio dalle 15 alle 19, la Reumatologia il venerdì dalle ore 9 alle 13, la Fisiatria che il lunedì effettua visite domiciliari mentre il medico è presente in ambulatorio il mercoledì dalle 8 alle 14, ed infine l’Allergologia il lunedì dalle ore 8 alle ore 14”.

Tutte brache specialistiche che si aggiungono a Diabetologia, Oculistica, Otorino, Angiologia, Cardiologia, Endocrinologia e Medicina interna con competenze in ecografia già attive da tempo e fanno si che il Poliambulatorio di Bronte sia un presidio sanitario importante con un’ampia offerta specialistica particolarmente vicina alle esigenze degli utenti.

“E presto – ha aggiunto il dott. Salanitri – il Poliambulatorio di Bronte avrà anche la Medicina dello Sport. 

L’arrivo di questi specialisti – continua – farà sì che egli utenti non debbano più recarsi fuori Bronte. Un risultato che con piacere comunichiamo al sindaco Firrarello, con cui c’è sempre stata una grande sinergia d’azione, con l’obiettivo di dare a questa città un’offerta sanitaria sempre migliore”.

Chiunque voglia usufruire dei servizi offerti dal Poliambulatorio di Bronte – conclude – basta telefonare al Cup (Centro Unico di prenotazione) dopo aver ottenuto l’impegnativa da parte del proprio medico curante”.

Soddisfatto il sindaco Pino Firrarello: “La Medicina del Territorio è importante. – ha affermato – Più volte ne abbiamo auspicato il potenziamento. 

In passato, invece purtroppo, abbiamo registrato un impoverimento dei servizi a causa di tanti problemi. Fra questi sicuramente anche la volontà dei medici a prestare la propria attività professionale a Catania possibilmente vicino casa. Da quando il Distretto sanitario è guidato dal dott. Salanitri, però, posso dire che è stato fatto il possibile per ridare linfa vitale ai servizi, dotando il nostro ambulatorio di ulteriori specialistiche. Ed i risultati – conclude – si vedono a vantaggio di tutti”.