giovedì, Maggio 19, 2022
HomeAmbienteAutorità di bacino della Sicilia, Santoro nominato nuovo segretario generale

Autorità di bacino della Sicilia, Santoro nominato nuovo segretario generale

L’ingegnere messinese Leonardo Santoro, già a capo dell’Ufficio speciale per la progettazione della Presidenza della Regione, è il nuovo segretario generale dell’Autorità di bacino del Distretto Idrografico della Sicilia. A nominarlo è stata la giunta di Palazzo Orléans, dopo un interpello interno. A seguito dell’improvvisa scomparsa dell’ingegnere Francesco Greco, l’interim era stato affidato al dirigente generale dell’assessorato dell’Agricoltura, Dario Cartabellotta.   «La nomina del nuovo segretario generale – spiega il governatore Nello Musumeci – serve a restituire piena efficienza a un organismo strategico per assicurare la tutela del nostro territorio e una corretta gestione delle acque. È per questo che all’ingegnere Santoro ho chiesto di attivare immediatamente le procedure necessarie ad aggiornare il Piano di gestione del rischio alluvioni e il Piano di gestione del distretto idrografico. Entrambi servono a pianificare al meglio, da un lato le misure di prevenzione e di contrasto ai devastanti fenomeni temporaleschi che colpiscono con sempre maggiore frequenza la nostra Isola e, dall’altro, le azioni necessarie per tutelare, sotto l’aspetto qualitativo e quantitativo, le risorse idriche che abbiamo a disposizione. Due aspetti sui quali intendiamo accelerare per garantire sicurezza e benessere alla popolazione». Santoro, che manterrà ad interim la direzione della Struttura che si occupa di progettazione, ha già trasmesso al ministro della Transizione ecologica e alla Direzione generale della sicurezza del suolo e delle acque, entrambi i documenti che attendono adesso il placet da Roma per potere essere subito dopo recepiti in tutta la pianificazione regionale e locale. In particolare, l’aggiornamento del Piano alluvioni messo a punto dall’Autorità di Bacino contiene, oltre al riesame delle mappe di pericolosità, anche l’elaborazione di uno studio – corredato da 39 monografie – sul rapporto tra cambiamenti climatici e fenomeni atmosferici. Nel Piano idrografico, invece, viene tra l’altro analizzata la sostenibilità dal punto di vista sociale ed economico/finanziario delle scelte effettuate per il conseguimento degli obiettivi ambientali.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments