Vaccini nelle scuole: “ Valida soluzione per contrastare il Covid e garantire il diritto allo studio in sicurezza”

E’ quanto dichiara l’assessore alle Politiche scolastiche del Comune di San Giovanni La Punta (Ct) Piermaria Capuana. Ieril’incontro con il Commissario Straordinario per Il Covid di Catania, Giuseppe Liberti.

In linea con quanto dichiarato ieri dal Ministro per la Pubblica Istruzione Patrizio Bianchi, di effettuare le vaccinazioni nelle scuole, stamattina l’assessore alle Politiche Scolastiche del Comune di San Giovanni La Punta (Ct) Piermaria Capuana si è incontrato con il Commissario Straordinario per il Covid per l’Area Metropolitana di Catania, Giuseppe Liberti, alfine di attivare nelle scuole puntesi hub vaccinali. Il primo istituto segnalato da Capuana per diventare il primo Hub vaccinale è il Polivalente, in considerazione dell’elevato numero di studenti.Nel corso dell’incontro sono state avanzate anche delle proposte per fornire informazioni utili sulle vaccinazioni. In tal senso il vice presidente della Consulta provinciale studentesca di Catania Claudio Giulio ha chiesto oltre l’attivazione di punti vaccinali di prossimità, l’organizzazione di una conferenza informativa on line. “Le idee sono valide – ha detto Liberti – e da parte del mio ufficio c’è la massima collaborazione. Da subito ho già chiesto di informare i dirigenti scolastici che vi è la disponibilità di organizzare delle giornate di vaccinazione, da programmare in funzione delle richieste dei singoli istituti”.

“Da sempre sono al fianco degli studenti – dichiara l’assessore Capuana- e da sempre lo sono nel pieno rispetto della legge e del ruolo che ricopro. Al lavoro per portare nelle scuole puntesi la vaccinazione nelle scuole. La scelta sarà ovviamente facoltativa, ritengo però tale ipotesi una valida risposta per contrastare il Covid e tornare a pieno titolo al diritto allo studio in sicurezza. I giovani in questo caso potranno essere d’esempio sensibilizzando i propri coetanei e gli adulti ”.All’incontro erano presenti i rappresentanti degli studenti del Galileo Galilei di Catania, Majorana, Emilio Greco e De Nicola di San Giovanni La Punta.