Emergenza Covid, Trapani zona arancione: Ordinanza del Sindaco

APPLICAZIONE ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI DEL PRESIDENTE DELLA
REGIONE- RACCOMANDAZIONI E ULTERIORI MISURE DI PRECAUZIONE AI FINI DEL
CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO DA COVID-19


IL SINDACO
VISTI
l’art. 32 della Costituzione della Repubblica Italiana;
l’art. 32 Legge 23 dicembre 1978 n. 833;
l’art. 50 commi 5 e 6 del TUELL
la dichiarazione dell’Organizzazione mondiale della sanità dell’11 marzo 2020, con la quale l’epidemia da
COVID-19 è stata valutata come pandemia in considerazione dei livelli di diffusività e gravità raggiunti a livello
globale;
il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35,
recante Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19;
il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74,
recante Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19;
il decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76,
recante Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARSCoV2, di giustizia e di concorsi pubblici;il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla
legge 17 giugno 2021, n. 87, recante Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel
rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19;
il decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 16 settembre 2021, n.
126, recante Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in
sicurezza di attività sociali ed economiche;il decreto-legge 6 agosto 2021, n. 111, convertito, con modificazioni,
dalla legge 24 settembre 2021, n. 133, recante Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche,
universitarie, sociali e in materia di trasporti;
il decreto-legge 21 settembre 2021, n. 127, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 novembre 2021,
n. 165, recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante
l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID- 19 e il rafforzamento del sistema di
screening; il decreto-legge 8 ottobre 2021, n. 139, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 dicembre 2021, n.
205, recante Disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per
l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali;
il decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, recante Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da
COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali;
le delibere del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, del 29 luglio 2020, del 7 ottobre 2020, del 13
gennaio 2021 e del 21 aprile 2021, nonché gli articoli 1, comma 1, del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105,
convertito, con modificazioni, dalla legge 16 settembre 2021, n. 126, e 1, comma 1, del decreto-legge 24 dicembre
2021, n. 221, con cui è stato dichiarato e successivamente prorogato fino al 31 marzo 2022 lo stato di emergenza
sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali
trasmissibili;

VISTA l’Ordinanza Contingibile ed urgente del Presidente della Regione Siciliana n°3 del 13 Gennaio
2022 in forza della quale, a seguito della relazione dell’ASOE prot. n.2071 del 13 gennaio 2022, per i Comuni di
Trapani e- complessivamente- per tutti i Comuni dell’area dell’ex provincia Regionale di Trapani- dal 15 al 26
gennaio 2022 si applicano le disposizioni per la cosiddetta zona arancione per come previste dalla vigente
normativa;
RICHIAMATE le Ordinanze Sindacali n.162/2021 e n.05/2022 già adottate da questo Sindaco al fine di
tutelare la salute dei cittadini per prevenire e contenere la diffusione del contagio da Covid19, stante che dal
monitoraggio costante effettuato anche con il supporto della locale ASP, evidente era il trend in crescita dei contagi
nel territorio cittadino;
RITENUTO, alla luce della su citata Ordinanza Contingibile ed urgente del Presidente della Regione
Siciliana n°03/2022 dover richiamare la puntuale osservanza delle norme nazionali e regionalii previste per le
cosiddette zone arancione, oltre che adottare ulteriori misure atte a salvaguardare la salute dei cittadini
raccomandando comportamenti prudenti e virtuosi che possano positivamente ricondurre la situazione sanitaria
locale entro i parametri di normalità previsti dalla normativa in materia;
VISTA l’ Ordinanza contingibile ed urgente del Presidente della Regione Siciliana n° 1 del 07/01/2022 e,
segnatamente l’ art. 2;
VISTA la nota n.110/Gab del 12/01/2022 a firma degli Assessori Regionali dell’Istruzione e della Salute
che al punto 2 testualmente recita In presenza di focolai di straordinaria criticità epidemiologica, purchè in
presenza di preventiva classificazione delle aree interessate in “zona arancione o rossa”,il Sindaco giusta
richiamata Ordinanza dell’ On. Presidente della Regione,potrà disporre per quanto di sua competenza, la
sospensione delle attività didattiche in presenza e lo svolgimento delle stesse con modalità a distanza,a condizione
vincolante di conforme parere tecnico sanitario dell’Asp territorialmente competente per un periodo non superiore
a 10 giorni….
VISTA la nota prot.5943 del 14/01/2022 acquisita al protocollo comunale n° 3439 di pari data con la quale
la ASP di Trapani- Dipartimento di Prevenzione, a seguito di esplicita richiesta di questo Sindaco in merito alle
circostanze di eccezionale e straordinaria necessità dovuta all’elevata diffusione del virus secondo le previsioni
dell’art. 2 della richiamata Ordinanza contingibile ed urgente del Presidente della Regione Siciliana n°01/2022-
esprime PARERE FAVOREVOLE all’adozione della DAD per le scuole di ogni ordine e grado ricadenti nel
territorio comunale (all.sub A);
RITENUTA dunque, la propria competenza ad intervenire;
VISTI:
la legge 23 dicembre 1978, n.833, recante “Istituzione del servizio sanitario nazionale” e, in particolare,
l’art.32 che dispone “il Ministro della Sanità può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente, in materia
di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria, con efficacia estesa all’intero territorio nazionale o a parte di
esso comprendente più regioni”, nonché “nelle medesime materie sono emesse dal Presidente della Giunta
Regionale e dal Sindaco ordinanze di carattere contingibile e urgente, con efficacia estesa rispettivamente alla
Regione o a parte del suo territorio comprendente più comuni e al territorio comunale”;
l’art.50 del D.lgs. 267/2000 e s.m.i:
Per quanto esplicitato stante che il territorio cittadino è inserito in Zona arancione- giusta Ordinanza
Contingibile ed urgente del Presidente della Regione Siciliana n°03/2022
ORDINA
fino al 26 Gennaio 2022 compreso:

Attenersi a
1- indicazioni di cui alla Tabella sulle attivita’ consentite senza/con green pass base e con green pass
rafforzato ( aggiornamento all’11/01/2022) pubblicata sul sito della Presidenza del Consiglio dei
Ministri e allegata sub B) e alle eventuali successive modifiche e integrazioni ;
2- ”Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali” di cui all’Ordinanza del Ministro
della Salute 2 dicembre 2021 in allegato sub C) e alle eventuali successive modifiche e integrazioni;è
fatto obbligo di indossare le mascherine FFP2 sia all’aperto che nei luoghi pubblici al chiuso;
➢ sono consentiti i soli ingressi contingentati con green pass rafforzato (vaccinazione completa e
guarigione) e con mascherina FFP2 in tutti i luoghi di interesse storico culturale/ biblioteche
garantendo il distanziamento interpersonale di almeno mt. 1,5 e- in caso di presenza di postazioni di
lettura- riducendo al 50% il numero dei posti per ciascuna postazione;
➢ è fatto divieto di stazionamento nel raggio di mt.100 antistanti i pubblici esercizi che somministrano,
a qualsiasi titolo, bevande e cibo per asporto ivi compresi i distributori automatici di bevande e
alimenti ;
➢ l’accesso alle attività mercatali di Lungomare Dante Alighieri (mercato del contadino) piazzale Ilio
e del mercato Ittico è consentito agli utilizzatori di DPI FFP2.
L’accesso è contingentato per il mercato Ittico di via Cristoforo Colombo (massimo n° 25 clienti per
volta); per il Mercato del Contadino di Lungomare Dante Alighieri (zona A n°45 persone per voltazona B n° 60 persone per volta).
Nei locali del mercato Ittico di via Cristoforo Colombo dovrà essere garantito il costante ricambio
d’aria naturale ed è quindi obbligatorio mantenere aperte porte,finestre e vetrate:
➢ sono sospesi i servizi di linea urbana della partecipata ATM nelle giornate di domenica e festivi.
ALTRESI’ a decorrere dal 17 Gennaio 2022 e fino al 26 gennaio 2022
➢ sono sospese le attività didattiche ed educative in presenza nelle Scuole di ogni ordine e grado
insistenti nel Comune di Trapani, siano esse pubbliche, private e paritarie. Durante il superiore
periodo di tempo le autorità scolastiche, potranno operare in DAD o, in piena autonomia, assumere
ogni misura utile a garantire il diritto all’istruzione e all’inclusione degli alunni con disabilità e con
bisogni educativi speciali utilizzando ogni altra modalità ritenute maggiormente confacente e, ivi
compresa quella in presenza;
➢ per la fascia di età da > 3 anni e fino a 6 anni sono sospese le attività didattico/ educative in presenza
rese presso asili, asili in casa, ludoteche, baby parking sia pubblici che privati e paritari. Dette
attività potranno essere rese in modalità DAD
➢ per quanto attiene la fascia di età da 0 a 3 anni, rimangono operative i servizi educativi resi presso
gli asili nido, micronido e sezioni primavera sia pubblici che privati che paritari insistenti nel
Comune di Trapani, a condizione che i responsabili / gestori e gli addetti – giusto richiamato e
allegato parere ASP- assumano la responsabilità nell’osservanza delle seguenti disposizioni:
• impedire, durante le fasi di accompagnamento e prelievo dei bambini, il verificarsi di
assembramenti vigilando sul rispetto del distanziamento fisico interpersonale
• indossare Dispositivi FFP2
• assicurare regolare igiene e pulizia degli ambienti ivi compresa la areazione degli stessi
ORDINA INFINE che

I Servizi di Polizia Municipale, Protezione Civile, SUAP ed il Settore Territorio e Ambiente
potenzino i servizi di vigilanza e monitoraggio territoriale e ambientale tanto ai fini del rispetto
delle prescrizioni di contenimento della diffusione da contagio che ai fini della sicurezza
igienico-sanitaria e ambientale avvalendosi anche di volontari di Protezione Civile, Ambientali o
Socio Sanitari nei termini previsti dalla normativa vigente in materia di rimborsi spese;
✗ La Partecipata ATM per tramite il proprio personale sarà d’ausilio al Comando PM nei controlli da
effettuare sui mezzi pubblici in relazione all’utilizzo delle mascherine e al possesso delle certificazioni
(green pass etc);
✗ I Dirigenti Responsabili dei vari Settori Comunali, ciascuno per le parti di propria competenza, nonché gli
Organi delle Società e degli Enti Partecipati vigilino sulla corretta attuazione delle misure di prevenzione e
sicurezza, così come previste dalle normative nazionali e regionali in materia e dispongano anche per il
corretto utilizzo dei DPI FFP2. Si sottolinea l’importanza di una regolare areazione dei locali di lavoro;
✗ Il Dirigente Arch.Quatrosi già incaricato quale Datore di Lavoro, assicuri l’approvvigionamento dei DPI
necessari a salvaguardare la salute dei lavoratori; altresì il Dirigente del VI Settore Ing.Guarnotta è
onerato, avvalendosi di propri collaboratori, della periodica verifica del “Registro di controllo per la
pulizia/sanificazione ” di tutti i locali comunali
✗ Il Servizio di Supporto Sindaco e Giunta si adopererà per sostenere ed integrare, anche in sede locale, la
campagna nazionale o regionale di prevenzione socio-sanitaria, attraverso i locali mezzi tv e radio oltre
che con altri mezzi idonei a coprire in maniera capillare l’attenzione di tutti i cittadini.
PER Effetto della presente Ordinanza sono revocate le precedenti già emanate in materia;
RACCOMANDA A TUTTA LA POPOLAZIONE
✔ l’uso delle mascherine FFP2 sia all’aperto che nei luoghi pubblici al chiuso;
✔ il frequente lavaggio delle mani e / o l’uso di prodotti igienizzanti
✔ l’ osservanza del distanziamento fisico di almeno 1.5 mt fra le persone
✔ di intraprendere e/o completare il ciclo vaccinale anti Covid
Consiglio dei
DISPONE INFINE che il presente provvedimento sia trasmesso a cura del Responsabile di P.O. Servizi di
Supporto Sindaco e Giunta:
All’Ufficio Territoriale del Governo – Prefettura di Trapani
Al Questore di Trapani
Al Comando Provinciale Carabinieri Trapani;
Al Comando Provinciale della Guardia di Finanza Trapani;
Al Comando della Polizia Municipale;
All’ASP di Trapani – Dipartimento Prevenzione;
All’ANCI Regionale
Al Commissario Straordinario del Comune di Misiliscemi
All’Ufficio scolastico Provinciale
Al Segretario Generale;
Alle Partecipate ATM-Trapani Servizi-ELM-Biblioteca Fardelliana
Alle Scuole di ogni Ordine e grado del Comune di Trapani e, per tramite il Servizio Pubblica Istruzione, agli
asili nido, micronido, sezioni primavera, agli asili in casa, ai baby parking e alle ludoteche siano essi pubblici,
privati e paritari
Alle Organizzazioni Sindacali di categoria gestori ed onerati dei servizi di vigilanza, supporto e controllo del
mercato del contadino di L.mare Dante Alighieri e del mercato di piazzale Ilio

All’ufficio sito internet del Comune per la pubblicazione in Albo Pretorio on line e per la massima divulgazione
attraverso appositi comunicati stampa, inserimento nelle pagine social del Comune
e che, per l’esecuzione sia trasmesso:
•Ai Dirigenti e al Datore di Lavoro
• agli Agenti e Ufficiali di polizia giudiziaria e a chi compete o è affidato il compito di far osservare la presente
ordinanza.
COMUNICA che
in caso di mancata ottemperanza, anche parziale, alla presente Ordinanza si procederà ad applicare le sanzioni
previste dalle norme vigenti. Avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 90 giorni, ricorso
giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale competente per territorio, ovvero, in alternativa, al
Presidente della Regione Siciliana entro 120 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio on- line del Comune di
Trapani