mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeVolleyIl forte Brescia ha ragione come all’andata sulla Sigel Marsala chiudendo in...

Il forte Brescia ha ragione come all’andata sulla Sigel Marsala chiudendo in tre set

Senza essersi potuta presentare al match clou della 16^giornata con l’iniziale formazione-tipo, la
Sigel Marsala di coach Bracci tiene testa nel primo atto a Montichiari, avendo anche l’opportunità di
servire la palla-set sulla situazione di 23-24 prima di perdere ai vantaggi.

Sull’onda lunga del risvolto
del finale di primo set che non ha gratificato le azzurre, per le successive due frazioni in casa della
quotata Brescia capitan Scacchetti e compagne perdono fiducia e sono costrette ad ammainare
“bandiera bianca”. Anche se nel terzo set, dopo il primo time-out sul 7-3 della panchina azzurra, ci
proverà ad accennare una reazione che non si è fatta attendere. Le prova tutte in questo ultimo
gioco Bracci che inizia e chiude il parziale con Caserta, autrice anche di qualche punto e che sul 12-11
sostituisce in regia Scacchetti con Ferraro. Un cambio che viene chiuso sulla situazione di 18-16 con il
rientro della regista di Reggio Emilia ex Scandicci e Chieri. Sul 20-17 spende anche l’ultimo
discrezionale l’allenatore delle marsalesi e per l’assalto finale che si conclude con un nulla di fatto
viene inserita D’Este al posto di Ristori Tomberli per guadagnarci in centimetri. Ma il capitano di
Brescia, Marika Bianchini con la sua battuta e i suoi attacchi mette in ginocchio definitivamente
Marsala che cede 25-19. Sconfitta che porta il totale a 6 partite dall’inizio della regular-season della
“vivo serie A2 femminile”.
Per una squadra giovane come la Sigel Marsala, l’epilogo del primo set ha come se avesse dato
l’impressione di indirizzare l’intera contesa. Era accaduto qualcosa di simile contro un avversario
meno irresistibile a Ravenna lo scorso 9 gennaio con le sigelline che essendosi fatte sfilare il primo
set ai vantaggi non hanno più avuto l’input di reagire. Brescia ha primeggiato nella fase del
contrattacco (Bianchini e Piva sopra tutte) e ha fatto registrare una migliore correlazione/difesa, due
degli aspetti che non sono riusciti sufficientemente bene alle sigelline. Ciò nonostante le
performances, oltre a quella sontuosa di Okenwa, delle due centrali D’Este e Parini sono state
buone. Lo schieramento iniziale inviato in campo da Marco Bracci ha visto essere impiegate le
seguenti diagonali con il ritorno da titolare di Elisa D’Este e la prima presenza assoluta da titolare
dell’esperta marsalese Marialaura Patti. La formazione è presto fatta: Scacchetti/Okenwa; Ristori
Tomberli/Patti; Parini/D’Este: il libero la bergamasca Nicole Gamba. Termina con lo stesso punteggio
finale dell’andata [così i parziali: 26/24; 25/17; 25/19] con il rammarico delle azzurre che risiede
tutto nel non avere avuto la possibilità di approcciarsi allo scontro diretto con le migliori armi a
disposizione ed orfane del riferimento offensivo Pistolesi, chiamata in campo esclusivamente a
guidare la seconda linea assieme al libero Gamba per piccole fasi di gioco in tutti e tre i set. Un
plauso, al di là di ciò che ha decretato il campo, va comunque esteso all’impegno che non è
certamente mancato delle dieci lilybetane chiamate in causa dal tecnico in quel di Montichiari
contro una compagine costruita per terminare la stagione ai primissimi posti e che può recitare negli
spareggi per l’A1 il ruolo da protagonista nel torneo cadetto.
Interviste post-gara
A margine dell’incontro perso, la talentuosa palleggiatrice della Sigel Marsala Chiara Scacchetti ha
parlato in rappresentanza della squadra:
“È stata una partita tosta per noi. Ci mancava il nostro attaccante di punta ed abbiamo perso fiducia
dopo aver perso il primo set ai vantaggi. Mancando Pistolesi i nostri propositi di strappare punti qui
sono naufragati. Oggettivamente, non era con squadre come Brescia che dovevamo alimentare la
speranza di ottenere punti. Purtroppo ci aspettavamo un match così duro, essendo loro una squadra
costruita per vincere. Ora mettiamo la testa subito sulla prossima partita, tentando di fare del nostro
meglio per ottenere la vittoria”.
Tabellino.

Banca Valsabbina Millenium-Sigel Marsala: 3-0 [26/24; 25/17; 25/19].
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Ciarrocchi 8, Bianchini 14, Piva 14, Fondriest 9, Morello,
Cvetnic 14; Scognamillo (L). n.e. Giroldi, Blasi, Sironi, Tenca (L), Bartesaghi, Caneva. Coach:
Alessandro Beltrami; vicecoach: Mattia Cozzi.
Sigel Marsala Volley: Patti 4, Parini 6, Okenwa 20, Ristori Tomberli 6, D’Este 5, Scacchetti 3; Gamba
(L). Caserta 2, Pistolesi, Ferraro. Coach: Marco Bracci; vicecoach: Lucio Tomasella
Arbitri: Marco Laghi di Modena e Matteo Selmi di Bagnacavallo (Ravenna)
Spettatori: 350

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments