lunedì, Luglio 15, 2024
HomeAmbienteAlcamo: presentato il piano speditivo per la riduzione del rischio meteo idrogeologico...

Alcamo: presentato il piano speditivo per la riduzione del rischio meteo idrogeologico ed idraulico

Importante appuntamento stamattina presso il Centro Congressi Marconi dove è stato presentato il PIANO SPEDITIVO PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO METEO/IDROGEOLOGICO/IDRAULICO – INFORMAZIONE E ALLERTAMENTO DELLA POPOLAZIONE – PROCEDURE OPERATIVE AL RICEVIMENTO DELL’AVVISO DRPC-CFD IDRO”.

Dopo i saluti del Sindaco Domenico Surdi e la relazione introduttiva del Comandante della Polizia Municipale, Responsabile Comunale del Servizio di Protezione Civile, Ignazio Bacile, è intervenuto il dirigente Regionale del Centro funzionale decentrato idrogeologico, Giuseppe Basile che ha illustrato il sistema di allertamento per il rischio meteo idrogeologico e idraulico; infine, il seminario formativo sulle procedure operative e la metodologia per il monitoraggio a vista, a cura del geologo, Antonio Bambina.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “sono molto soddisfatto, Alcamo si dota di un Piano Speditivo per la riduzione del rischio meteo/idrogeologico/idraulico che prevede un sistema di informazione e allertamento della popolazione in caso di emergenze. Il Piano prevede dei sistemi di informazione preventiva che permetteranno al cittadino di conoscere il rischio  preventivamente, perché con i nuovi sistemi di informazione in emergenza saremo in grado di allertare tempestivamente la popolazione interessata; attiveremo il servizio di allerta telefonica della popolazione mediante messaggi vocali”.

Afferma il Comandante Ignazio Bacile “la presentazione di stamattina del Piano speditivo non è un punto di arrivo, ma il punto di partenza verso un percorso che ci porterà all’approvazione del Piano Generale di Protezione Civile”. E continua Bacile “la soluzione delle criticità con opere strutturali richiede molto tempo e grandi investimenti in denaro. Era nostro preciso dovere attuare, nel frattempo, tutte le possibili azioni non strutturali che ci consentano soprattutto di limitare i danni di eventi simili a quelli accaduti di recente, soprattutto in termini di vite umane”.              

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

ULTIME NEWS