domenica, Giugno 26, 2022
HomeVolleyNel recupero dell’ultima di andata la Sigel sbanca Milano e ne benefica...

Nel recupero dell’ultima di andata la Sigel sbanca Milano e ne benefica anche Aragona che è salva

A 72 ore dalla trasferta sfiancante di Modica, la Sigel Marsala edizione 2021/2022 è
scesa ieri pomeriggio in campo per l’ultima volta in questa stagione, concedendosi a
Milano il bis nel doppio confronto disputato con le giovani federali del Club Italia Crai
e allo stesso tempo facendo un grosso favore alla Seap Dalli Cardillo Aragona che ha
mantenuto la categoria a seguito del derby siciliano vinto con Egea Pvt Modica. Nella
partita di recupero del quarto e ultimo turno di andata di Pool Salvezza della vivo
serie A2, le lilybetane riescono nell’intento di togliersi l’ennesima soddisfazione di
questa post-season, in cui hanno racimolato 17 punti sui 24 a disposizione. Numeri
lusinghieri, da leadership ferma. Ci sono voluti cinque set per vincere la resistenza di
capitan Anna Pelloia (questa volta schierata dall’inizio da Mencarelli, ndr) e
compagne al Centro Federale Pavesi. A fine match in doppia cifra la Sigel Marsala
porta quattro atlete, di cui due centrali: Caserta e Parini con 15 stampi ciascuno,
l’attaccante di banda Ristori Tomberli con 14 punti messi a terra e l’ opposto
statunitense Akuabata Felisa Okenwa con 10. Così descritta la ripartizione dei singoli
parziali [23/25; 22/25; 25/12; 25/18; 13/15].

La Sigel Marsala ammirata nella prima mezz’ora di gioco rasenta la perfezione ed è
d’applausi. Il cui apice è stato raggiunto a metà del secondo con l’ingresso in campo
di D’Este sul 9-17 e nei punti finali dello stesso atto con coach Bracci che
nell’alternanza tra capitan Scacchetti e la giovane Ferraro, sceglie di tenere in campo
la regista nissena classe 2003 per affidarle le chiavi del gioco azzurro e guidare la
squadra alla aggiudicazione degli ultimi punti della squadra. Infatti, sulla situazione di
22-24 da una assistenza di “Floppy” Ferraro, (la quale è andata a servire pure il gioco
dalla linea del servizio, ndr), per la chiusura della frazione giunge il punto con uno
scaltro pallonetto di Ristori Tomberli. La Sigel nel set successivo si presenta in campo
con la diagonale d’attacco inedita Scacchetti/Parini ma cala alla distanza,
comprensibilmente, perdendo i set intermedi (il terzo e il quarto) in maniera
interlocutoria per poi puntare deciso al quinto set, grazie ad una partenza felice in cui
la Sigel già al cambio campo è avanti 6-8. Le centrali Caserta e Parini danno il
dodicesimo (8-12) e il tredicesimo punto (12-13) per la loro squadra. La “pestata”
dell’attaccante Vighetto su assistenza di Pelloia dà alla Sigel il quindicesimo punto e
fa scendere sulla stagione delle squadre i fatidici “titoli di coda”, dopo un finale
incerto e concitato, con una crescita tangibile ma finalizzata senza alcun sorpasso al
punteggio della squadra del tecnico federale Marco Mencarelli che aveva impattato
poco prima sul 13-13.
Attenzione e predisposizione massima in partita da parte delle nove atlete tutte
schierate da coach Marco Bracci nei riguardi di questo recupero di Pool Salvezza, con
il sestetto azzurro non curante della stanchezza di due trasferte una a pochi giorni di
distanza dall’altra e con l’atteggiamento invidiabile come se si fosse approcciato ad
una finale, o ad una partita da dentro o fuori. Assecondato il desiderio delle azzurre
di non concedere sconti alle avversarie che in questa sfida avevano in discussione
l’obiettivo salvezza e il vanto di aver chiuso la singola stagione con questi colori con
una vittoria. Vittoria, che a seconda se serve a raggiungere un obiettivo o meno, fa
sempre bene al morale per una squadra. Davvero una maniera speciale per
terminare la stagione. Riassumendo i numeri della Sigel Marsala con 47 punti (30
nella sola prima fase), frutto di 17 successi (11 in regular-season) e 11 sconfitte (9
nella sola prima fase) in 28 partite totali di questa lunga annata.
ll 6+1 inviato in campo da coach Bracci nel pomeriggio di ieri: capitan Scacchetti al
palleggio in diagonale con Okenwa opposto; schiacciatrici Ristori Tomberli e Patti;
centrali Caserta e Parini; a cimentarsi nel ruolo di libero Nicole Gamba.
Tabellino. Club Italia Crai-Sigel Marsala: 2-3 [23/25; 22/25; 25/12; 25/18; 13/15]
Club Italia: Despaigne 3, Esposito 14, Acciarri 15, Pelloia 9, Ituma 24, Marconato 11;
Ribechi (L), Barbero, Giuliani, Vighetto 4. Coach: Marco Mencarelli; vicecoach:
Michele Fanni
Sigel Marsala: Caserta 16, Scacchetti 3, Ristori 15, Parini 15, Okenwa 10, Patti 7;
Gamba (L), Ferraro, D’Este. Coach: Marco Bracci; vicecoach: Lucio Tomasella
Arbitri: Ruggero Lorenzin di Povolaro di Dueville (Vicenza) e Gianmarco Lentini di
Milano

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments