martedì, Giugno 28, 2022
HomeEconomiaLavoroRiclassificazione e rinnovo CCRL: interrotte le trattative all’Aran Sicilia

Riclassificazione e rinnovo CCRL: interrotte le trattative all’Aran Sicilia

Questo pomeriggio sono state interrotte le trattative all’Aran Sicilia, con le organizzazioni sindacali del pubblico impiego regionale, davanti all’impossibilità di procedere sul tema del rinnovo del contratto regionale di lavoro e della riclassificazione del personale.

Le organizzazioni sindacali Cobas/Codir e Sadirs, davanti all’impossibilità di prevedere misure strutturali di riforma del personale che producano l’efficientamento della macchina amministrativa e diano risposte alle aspettative del personale, hanno dichiarato l’indisponibilità a procedere ulteriormente e hanno indetto una manifestazione (a Palermo e Catania per il 25 maggio prossimo) invitando tutte le organizzazioni sindacali ad aderire.

Le due manifestazioni di protesta avranno luogo, in contemporanea, a Palermo e Catania nel corso della giornata di mercoledì 25 maggio prossimo.

Il governo regionale, nonostante si fosse più volte impegnato, non ha stanziato le risorse necessarie alla riqualificazione e riclassificazione di tutto il personale, vanificando, di fatto, anni di battaglie sindacali e tavoli contrattuali per arginare il fenomeno dello sfruttamento e del lavoro nero all’interno dell’amministrazione e, cosa ancora più grave, vorrebbe arrivare alla sottoscrizione di un contratto di lavoro in cui non vi è alcuna traccia (neanche nella bozza di proposta contrattuale) delle procedure di riclassificazione di tutto il personale in un nuovo sistema classificatorio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments