domenica, Giugno 26, 2022
HomeNewsMilo, un concerto omaggio a Franco Battiato chiuderà la rassegna dedicata al...

Milo, un concerto omaggio a Franco Battiato chiuderà la rassegna dedicata al cantautore

Un concerto tributo a Franco Battiato chiuderà a Milo, domani sera (domenica 22 maggio), alle ore 19 e 30, in Piazza Belvedere Giovanni D’Aragona, la cinque giorni organizzata per ricordare il cantautore, ad un anno dalla sua scomparsa. L’evento conclusivo, organizzato dalla Pro Loco di Milo, vedrà esibirsi Daniel Zappa e Daniela Rossello, accompagnati dai musicisti Giuseppe Messina, al sax, Fabrizio Licciardello, alla chitarra, Fabrizio Scalzo, al basso, Luigi Caporarello, alle tastiere, e Angelo Furnari, alla batteria. Nel corso della serata saranno proposte alcune celebri canzoni dell’artista etneo. Sarà anche l’occasione per ricordare il progetto della Pro Loco di Milo, denominato “Milo, una statua per Franco Battiato e Lucio Dalla”, che prevede la realizzazione di una statua di bronzo a grandezza naturale che li ritrarrà insieme, Lucio Dalla, seduto al piano, con lo sguardo rivolto verso il mare, e Franco Battiato in piedi, con gli occhi puntati verso l’Etna. L’opera è in fase di lavorazione la Fonderia Nolana di Nola, in provincia di Napoli, officina artistica specializzata in opere scultoree da quattro generazioni. La manifestazione “Note di passaggio”, voluta dal Comune di Milo con il patrocinio dell’Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana della Regione Siciliana e in collaborazione con il Centro Studi di Gravità Permanente, l’Associazione turistica Pro – Loco Milo e l’Istituto di Istruzione Superiore “M. Amari” di Giarre, si aprirà domani con un seminario di danza Sufi, al Centro servizi, dalle ore 9 alle ore 12, a cura di Amal Oursana. Nel pomeriggio, alle ore 17, nella Chiesa Madre di Milo Sant’Andrea, si terrà un delicato adattamento per coro di alcune composizioni di Battiato ed esecuzione di brani di Georg Friedrich Handel (compositore su cui lo stesso Battiato aveva progettato un lungometraggio, a cura della Compagnia Polifonica di Giarre, diretta dal maestro Giuseppe Cristaudo. 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments