domenica, Giugno 26, 2022
HomeAmbienteTrapani: la rinascita del Giardino Botanico del "Serraino Vulpitta"

Trapani: la rinascita del Giardino Botanico del “Serraino Vulpitta”

Cittadinanza attiva: alla scoperta del Giardino Botanico presso il “Serraino Vulpitta”. Gli studenti del Liceo delle Scienze Umane opzione economico sociale “Rosina Salvo” accompagnano le scolaresche della  scuola primaria dell’IC. “Ciaccio Moltalto”. Educazione ambientale ma anche legalità, considerato che i lavori di bonifica sono stati fatti dai giovani utenti dell’USSM sez. stac di Trapani del Centro Giustizia Minorile, come giustizia riparativa. Il progetto che riguarda la riqualifica del Giardino Botanico, grazie all’autorizzazione del Commissario Cicero Salvatore, è stato fortemente voluto e organizzato dalla dott.ssa Patrizia Barbera, referente Fidapa e Inner Wheel e dalla dott.ssa Rosaria Bonfiglio, fondatrice e presidente dell’associazione di volontariato Azione X. Un ringraziamento particolare, dichiara Rosaria Bonfiglio, agli operatori che hanno affiancato i ragazzi durante i lavori di bonifica: Pietro Manzo e Vito Balsamo, e alla dott.ssa Maltese Mirella presidente di Inner Wheel che da quest’anno ha contributo in sinergia con i due enti già inseriti nel progetto. Inoltre, ciò che avvalora questa importante iniziativa è che i lavori di ripristino e mantenimento dell’area, vengono quotidianamente svolti da giovanissimi assegnati dal Tribunale dei minori di Palermo, che attivamente si spendono in questo spazio di rieducazione e investono il loro tempo e le loro energie in questa preziosa risorsa, ricca di specie vegetali: da alberi largamente tipici dell’area mediterranea ad arbusti esotici che ostentano origini diversissime. Il giardino del Serraino Vulpitta, rappresenta un polmone verde collocato tra il mare e il centro urbano della nostra città. Si prevede pertanto di realizzare prossimamente eventi e percorsi didattici, e di coinvolgere le istituzioni, tra cui le scuole, invitando così gli studenti a partecipare all’interno di uno spazio alternativo d’incontro e di scambio culturale. Le associazioni attive in questa iniziativa credono fortemente che il coinvolgimento possa in ogni modo essere un ottimo impulso volto a stimolare idee propositive, sia in giovani studenti che in ragazzi impegnati in percorsi rieducativi, con l’obiettivo di cambiare la visione dell’esistente a partire dai propri spazi di vita quotidiana e iniziare a credere fermamente che piccole azioni oggi, possano determinare qualcosa di grande domani. 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments