martedì, Giugno 28, 2022
HomeEventiIl Sicilia Jazz Festival dei grandi numeri spicca il volo per la...

Il Sicilia Jazz Festival dei grandi numeri spicca il volo per la seconda edizione

Tra gli artisti gli Snarky Puppy, Dianne Reeves, Paolo Fresu e centinaia di giovani musicisti siciliani dei conservatori di musica dell’intera regione. 

Il JAZZ quale linguaggio universale di libertà e pace. Il JAZZ strumento di sviluppo turistico e crescita  interculturale per la valorizzazione del territorio.

Il Festival promosso dalla Regione Siciliana – Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo

raddoppia dal 24 giugno sino al 5 luglio con concerti al Teatro di Verdura, Real Teatro Santa Cecilia, Complesso Monumentale Santa Maria dello Spasimo e Steri

Il Sicilia Jazz Festival 2022 prende il volo. Dal 24 giugno 2022 sino al 5 luglio si susseguiranno concerti tra big, musicisti residenti, Maestri e giovani talenti dei Conservatori della nostra Isola. Presentato il Festival dei grandi nomi alla presenza del Capo di Gabinetto della Regione Siciliana assessorato al turismo sport e spettacolo, dr. Marcello Giacone, il presidente della Fondazione the Brass Group, M° Ignazio Garsia, il direttore artistico Luca Luzzu, il resident conductor dell’Orchestra Jazz Siciliana, M° Domenico Riina, il direttore e solista dell’OJS, M° Vito Giordano, il direttore del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo, M° Daniele Ficola, il coordinatore del Dipartimento Jazz del Conservatorio Scarlatti, M° Riccardo Randisi, il direttore del Conservatorio Arturo Toscanini,  M° Riccardo Ferrara, il coordinatore del Dipartimento di Nuove Tecnologie e linguaggi musicali e referente per il Jazz, M° Francesco Guaiana, Cyrille Aimée artista internazionale. Ricco il programma illustrato per la seconda edizione, in cui saranno presenti artisti internazionali con produzioni in esclusiva europea e prime assolute per 12 giorni consecutivi, con diverse decine di concerti, dislocati in 4 luoghi differenti tra il Teatro di Verdura, il Real Teatro Santa Cecilia, il Complesso di Santa Maria dello Spasimo e Palazzo Chiaramonte, conosciuto come Steri, sede dell’Università cittadina, con l’Orchestra Jazz Siciliana che accompagna i big. Il Festival, organizzato dalla Regione Siciliana – Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo la cui consulenza artistica e tecnica è affidata alla Fondazione The Brass Group, braccio operativo della Regione, istituito per legge, 1 febbraio 2006, n. 5, è ai nastri di partenza. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra l’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, il Comune di Palermo, Università degli Studi di Palermo, la Fondazione the Brass Group e i Conservatori di Musica di Stato del territorio regionale, e si pone come ulteriore obiettivo il coinvolgimento e la sinergia strutturale tra le istituzioni didattiche, i musicisti del territorio e le maestranze locali. Un cartellone, quello del Sicilia Jazz Festival 2022, variegato con attività concertistiche continue e da vivere, perché la musica è sinonimo di vita, crescita sociale, culturale e aggregazione per possibili sviluppi turistici ed economici. Ad intervenire sull’iniziativa l’assessore regionale Manlio Messina “ancora una volta il governo Musumeci dà continuità alle attività istituzionali svolte per la promozione e il rafforzamento del brand Sicilia, sostenendo l’organizzazione della seconda edizione del Sicilia Jazz Festival, appuntamento di caratura internazionale per la Sicilia. Un’iniziativa che conferma, inoltre, l’importanza degli eventi culturali legati alla musica jazz, volano turistico per l’Isola”. Quest’anno la musica JAZZ è più che mai strumento di unione e linguaggio universale, considerando il tragico momento che l’umanità sta vivendo a causa della guerra in Ucraina. “La musica scaccia l’odio da coloro che sono senza amore. Dà pace a coloro che sono in fermento, consola coloro che piangono” così come scrisse Pablo Casals, violoncellista, compositore e direttore d’orchestra insignito della medaglia della pace delle Nazioni Unite per la sua presa di posizione a favore della pace, della giustizia e della libertà nel regime franchista. La seconda edizione del Sicilia Jazz Festival vuole rivolgersi alla pace e alla solidarietà perché la musica è un linguaggio universale, da tutti compreso senza limiti di età e di genere, senza limiti di appartenenza e di razza. Il JAZZ è lo strumento, sposato da 50 anni dal Brass Group, di sviluppo e di crescita del dialogo interculturale volto alla tolleranza e alla comprensione reciproca. Con questo proposito viene ripetuta l’esperienza del Sicilia Jazz Festival per il secondo anno, la cui peculiarità è anche quella di essere stato l’unico festival nato durante la pandemia a dimostrazione che la musica e la cultura è simbolo di rinascita e forza interiore. Ricordiamo infatti che grazie all’impegno del grande pianista Herbie Hancock, il Jazz, è stato riconosciuto, nel 2011 dall’UNESCO, Patrimonio Immateriale dell’Umanità, per condividere i valori di un genere musicale profondamente significativo, quale divulgatore immediato della solidarietà. Una iniziativa culturale in ricordo della umanità in questo periodo di tragedia e di guerra che donne, bambini, anziani, civili stanno vivendo costantemente. Attraverso la  musica si vuole donare un momento in memoria, un momento di solidarietà e serenità come affermazione della vita. Appuntamento dal 24 giugno al 5 luglio 2022 lungo le vie della capitale siciliana dove affluiranno solisti e direttori da ogni parte del mondo per portare il loro contributo musicale in memoria dei paesi perseguitati e distrutti dalle guerre. Un messaggio di pace che viene gridato con le note del jazz da tantissimi artisti impegnati in produzioni musicali originali, talvolta inedite, spesso in esclusive nazionali e talvolta in prime assolute. Ricco il programma che va assumendo, sempre più, la fisionomia dell’unico festival jazz che esista al mondo che veda – a parte due grandi eventi di ospitalità – un’orchestra con vari direttori, protagonista assoluta dell’intero jazz festival. Altra novità del  Sicilia Jazz Festival edizione 2022 è la partnership che il Brass Group è riuscita a creare con una delle più importanti Orchestre europee, la Concertgebouwn Jazz Orchestra che si esibirà allo Steri il 24 ed il 25 giugno con la grande artista olandese Trijntje Oosterhuis, i solisti Vito Giordano e Orazio Maugeri con la Direzione di Domenico Riina. Tra i nomi degli artisti internazionali che hanno aderito all’invito a partecipare al Festival in prima assoluta in Sicilia gli Snarky Puppy, la band jazz e fusion di Brooklyn guidata dal bassista, compositore, produttore Michael League  che ha vinto diversi premi tra cui nel 2017 il Grammy Award per Migliore Album Strumentale Contemporaneo e Down Beat li ha considerati la Miglior Band dell’Anno. Altro fiore all’occhiello del Sicilia Jazz Festival è  la cantante jazz statunitense Dianne Reeves, conosciuta tanto per le sue performance live, quanto per i suoi dischi. Insieme con le sue pari Dee Dee Bridgewater, Diana Krall e Cassandra Wilson è considerata una delle più importanti interpreti femminili di jazz del nostro tempo. Ed ancora altri nomi di spicco che si leggono lungo il cartellone del Festival, Paolo Fresu, Raphael Gualazzi, Sarah Jane Morris, Max Gazzé, New York Voices, Fay Claassen, Tom Seals, Ivan Lins & Jane Monhait, Simona Molinari, Christian McBride che si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Jazz Siciliana, protagonista assoluta al Teatro di Verdura, diretta da diversi Maestri tra cui, Gabriele Comeglio, Vito Giordano, Gavino Mele, Antonino Pedone, Domenico Riina, Piero Romano, Giuseppe Vasapolli. Dopo il successo dello scorso anno, verranno nuovamente coinvolte Marching Brass Street Band che gireranno lunghe le vie del centro storico per far respirare aria di musica e note in jazz come segno tangibile di vita e di movimento. E il cartellone continua ad arricchirsi con le esibizioni dedicate ai cinque conservatori siciliani. Saranno presenti anche quest’anno con svariate esibizioni i dipartimenti jazz dei conservatori “Alessandro Scarlatti” di Palermo, “Arcangelo Corelli” di Messina, “Antonio Scontrino” di Trapani, “Arturo Toscanini” di Ribera e l’Istituto Superiore di Studi di Musicali “Vincenzo Bellini” di Catania. Tutti i conservatori avranno degli spazi dedicati con tante performances grazie alle loro orchestre giovanili dirette e accompagnate dai docenti, ognuno per le competenze artistiche musicali. Il Sicilia Jazz Festival vede anche la partecipazione di artisti residenti nel territorio siciliano tra questi Gianni Gebbia, Rita Collura, Alessandra Bertolino, Francesco Nicolosi, le Cordepazze, il Jazz Out Project Trio, Marianna & Joe Costantino Group e tanti altri ancora. Oltre ai momenti musicali, sono previste delle presentazioni di libri e delle rappresentazioni video che avranno come tematica l’importanza della musica jazz quale strumento di libertà per la pace. Altro protagonista del Festival, sarà il Jazz Village con una Scenografia-Installazione innovativa a cielo aperto curata dalla Regione Siciliana – Assessorato del Turismo, Sport e Spettacolo, e al suo interno, con la ideazione e progettazione dell’architetto Laura Galvano, le fotografie di  Arturo di Vita, i video di Antonio Del Popolo ed i contenuti di Rosanna Minafò della Fondazione The Brass Group. L’installazione sarà realizzata in tutta l’area del Village, ricca di attrattive storiche e monumentali della nostra terra e “pezzi di storia” unici a livello internazionale. Il Jazz Village sarà dislocato infatti a Piazza Marina,  Piazza Croce dei Vespri e Piazza Teatro Santa Cecilia, i siti:  Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo (XVI Secolo), Real Teatro Santa Cecilia (XVII Secolo) Palazzo Chiaromonte – Steri (XIV Secolo), un altro dei luoghi simbolo della città di Palermo che racchiude sette secoli di arte e di storia della Sicilia.

Di seguito i programmi e le note artistiche:

PROGRAMMA TEATRO DI VERDURA

Orchestra Jazz Siciliana – The Brass Group

Teatro di Verdura h. 21:45

Venerdì, 24 giugno____________________________________ __

                                                                         PAOLO FRESU

                                                                 Domenico Riina, direzione

Sabato, 25 giugno___________________________________________ 

                                                                       SARAH JANE MORRIS

                                                             Gabriele Comeglio, direzione

Domenica, 26 giugno________________________________________

                                                                       RAPHAEL GUALAZZI

                                                            Giuseppe Vasapolli, direzione

Lunedì, 27 giugno___________________  _______________________ 

                                                                           NEW YORK VOICE

                                                                 Domenico Riina, direzione

Martedì, 28 giugno__________________________________________

                                                                                   MAX GAZZE’

                                                                           Ninni Pedone, direzione

Mercoledì, 29 giugno___________ _____________________________

                                                                                  FAY CLASSEN

                                                                   Piero Romano, direzione

Giovedì, 30 giugno _______________________________________________

                                                                                      TOM SEALS

                                                                         Vito Giordano, direzione

Sabato, 2 luglio_______________________________________________________

                                                               IVAN LINS – JANE MONHEIT

                                                                              Domenico Riina, direzione

Domenica, 3 luglio__________________________________________

                                                                            SIMONA MOLINARI

                                                                           Vito Giordano, direzione

Lunedì, 4 luglio_______________________________  ____________

                                                                       CHRISTIAN MCBRIDE

                                                                       Domenico Riina, direzione

 Venerdì, 1 luglio_________   __________________   ______________

                                                             DIANNE REEVES and her trio

Martedì, 5 luglio______________    ___  _________________________

                                                                             SNARKY PUPPY

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments