domenica, Dicembre 4, 2022
HomeIstituzioniSicurezza e pubblica incolumità a Tre Fontane e Torretta: il Sindaco emana...

Sicurezza e pubblica incolumità a Tre Fontane e Torretta: il Sindaco emana nuove ordinanze

Stop della musica alle 00:30 dalla domenica al giovedì e all’1:30 il
venerdì e il sabato. Vietata la vendita da asporto e il consumo di
bevande in luoghi pubblici

Una serie di provvedimenti sono stati adottati dall’Amministrazione
comunale guidata dal sindaco Castiglione con l’obiettivo di
scoraggiare e contrastare comportamenti che arrecano danno al decoro
urbano, all’ordine pubblico e alla vivibilità nelle frazioni balneari
di Tre Fontane e Torretta Granitola.

Con l’ordinanza sindacale n.156 di oggi, in particolare, è stata
infatti disciplinata l’emissione di musica nei locali, negli
stabilimenti balneari e nelle attività commerciali e artigianali
svolte anche in forma ambulante, stabilendo, a partire da oggi, che i
locali di Tre Fontane e di Torretta potranno diffondere musica sino
alle 00:30 del giorno successivo, nelle giornate dalla domenica al
giovedì, e sino alle 1:30 il venerdì e il sabato.

È stato, inoltre, stabilito il limite in decibel di 50 dB diurno
(dalle 06:00 alle 22:00) e di 40 dB notturno (dalle 22:00 alle 06:00).

Inoltre, con l’ordinanza sindacale n. 162 sono state anticipate a oggi
le restrizioni in materie di consumo e vendita di bevande alcoliche e
non alcoliche: sono dunque vietate la vendita, finalizzata all’asporto
e al consumo in luogo pubblico, di bevande alcooliche di qualunque
gradazione, o analcoliche ( ad eccezione delle bottigliette d’acqua),
contenute in qualsiasi contenitore, sia esso di vetro, di alluminio,
di plastica o altro materiale.

Saranno intensificati i controlli del territorio e i trasgressori
andranno incontro a pesanti sanzioni.

«Ho ritenuto opportuno – afferma il sindaco Castiglione – adottare
nuove misure sin dall’inizio della stagione estiva, in conseguenza
degli spiacevoli episodi di disturbo dell’ordine pubblico che si sono
verificati nelle scorse settimane e a seguito delle molteplici
segnalazioni che sono arrivate sia in Comune che in caserma. Si
tratta, dunque, di provvedimenti  necessari al fine di tutelare
principalmente l’incolumità dei nostri giovani».

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments