giovedì, Giugno 30, 2022
HomeIstituzioniCastellammare: quinto assessore in giunta, nominato il finanziere Tommaso Notaro

Castellammare: quinto assessore in giunta, nominato il finanziere Tommaso Notaro

Sei deleghe per il neo assessore Notaro, del gruppo “Via”:
servizi sociali, pubblica istruzione, polizia municipale, informatizzazione, agricoltura e pesca, contenzioso e rapporti legali   

Tommaso Notaro, 52 anni, finanziere, è il quinto assessore della giunta guidata dal sindaco Nicolò Rizzo. Il neo assessore ha giurato a palazzo Crociferi nella tarda mattinata di oggi e il sindaco Nicolò Rizzo ha contestualmente redistribuito le deleghe.

Tommaso Notaro, esponente del gruppo “Via”, è stato nominato dopo le dimissioni a maggio, a poco meno di un anno dalla nomina, dell’avvocatessa Emanuela Scuto, che ha lasciato l’incarico a maggio motivando con “motivi personali”.

Come il neo assessore Tommaso Notaro, anche Emanuela Scuto era stata indicata dal movimento “Via” che in consiglio comunale conta su 4 esponenti: il capogruppo Bernardo Stabile, Antonio Como, Antonino Mistretta e Antonio Parisi.

Il sindaco Nicolò Rizzo -dopo aver ringraziato ancora Emanuela Scuto per il lavoro svolto in giunta nell’anno di attività- ha augurato «buon lavoro al neo assessore Tommaso Notaro certo che saprà fare squadra e portare avanti il corposo lavoro che gli è stato affidato con attenzione e professionalità».

Tommaso Notaro, nel ringraziare il sindaco Rizzo per la fiducia, ha sottolineato che l’esperienza di consigliere comunale, ruolo rivestito nel 2003, è «un bagaglio, certamente modesto, che metterò a frutto servendomi anche delle competenze che in questi anni ho acquisito con il mio lavoro, consapevole del grande impegno che richiede l’incarico che affronterò con determinazione al servizio della città».

Contestualmente alla nomina il sindaco Nicolò rizzo ha redistribuito le deleghe: al neo assessore Tommaso Notaro le competenze che erano di Emanuela Scuto cioè servizi sociali, pubblica istruzione, informatizzazione e digitalizzazione, legalità, contenzioso e rapporti legali con l’aggiunta della delega dell’agricoltura e pesca che erano di competenza dell’assessore Antonio Senia e della polizia municipale che era stata mantenuta dallo stesso sindaco Nicolò Rizzo.  

Invariate le altre deleghe e gli altri componenti l’esecutivo: in giunta permangono due donne, la vicesindaco Brigida Di Simone che continuerà ad occuparsi di urbanistica, edilizia privata, Suap e attività produttive, pari opportunità e politiche giovanili e Maria Tesè che mantiene le deleghe al turismo, spettacolo, cultura e sport.

L’assessore Giovanni Portuesi ha le deleghe al bilancio e tributi, servizi demografici, rapporti con il consiglio comunale, rapporti con gli uffici scolastici regionali.

L’assessore Antonio Senia continuerà ad occuparsi di protezione civile, manutenzione strade, manutenzione rete idrica e fognaria, verde pubblico e decoro urbano, ambiente e valorizzazione di monte Inici ma anche di protezione civile e randagismo.

Sono di competenza dello stesso sindaco Nicolò Rizzo le deleghe al personale, sicurezza pubblica, viabilità e lavori pubblici

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments