sabato, Giugno 25, 2022
HomeEccellenze SicilianeVinibuoni d'Italia 2022: premiata la qualità delle aziende di Assovini Sicilia

Vinibuoni d’Italia 2022: premiata la qualità delle aziende di Assovini Sicilia

Riconoscimenti al merito delle aziende di Assovini Sicilia per la qualità dei loro vini da vitigni autoctoni

41 cantine siciliane sono state premiate a Palermo dalla guida Vinibuoni d’Italia del Touring Club Italiano

Dall’Etna a Pantelleria, sono complessivamente quarantuno le aziende siciliane premiate dalla guida Vinibuoni d’Italia del Touring Club Italiano, specializzata in vini da vitigni autoctoni.

In questa ultima edizione 2022, oltre la metà (precisamente 27) delle aziende che hanno ottenuto il riconoscimento fanno parte di Assovini Sicilia.

Alla Sicilia sono state assegnate in tutto venticinque Corone, quindici Golden Star e tre diplomi Perlage che premiano gli spumanti metodo classico. La cerimonia di consegna si è tenuta presso la sede di Assovini Sicilia a Palermo. 

“Questi riconoscimenti confermano il valore della qualità delle etichette degli associati di Assovini Sicilia” –commenta Laurent de la Gatinais, presidente di Assovini Sicilia. “La Sicilia – continua de la Gatinais – prosegue il suo percorso verso la valorizzazione dei vini di qualità e dei loro territori.

Questi ultimi, rappresentano un patrimonio unico, oltre che fonte di biodiversità. Sono convinto che le varietà autoctone giocheranno un ruolo chiave nel futuro, ed è per questo motivo Assovini Sicilia si pone, tra gli obiettivi, quello di promuovere le varietà autoctone meno conosciute”.

“È stata premiata l’ascesa progressiva ed ininterrotta di una regione “pilota” della nostra vitivinicoltura” – affermano i coordinatori regionali della guida, Umberto Gambino e Daniela Stirati -. “La Sicilia è attualmente il territorio italiano con la maggior percentuale di vigneti a regime biologico e a naturale vocazione green, grazie anche, e soprattutto, alle buone pratiche dei suoi produttori che hanno saputo adattarsi alle esigenze derivanti dal climate change, in grande sinergia con la natura dei luoghi.”

“A tutto ciò ha contribuito anche l’attuazione di un bel progetto di valorizzazione dei vitigni autoctoni siciliani, – aggiungono i coordinatori della guida – avviato nel 2003 e mirato al recupero e alla salvaguardia del proprio patrimonio ampelografico: si continua così oggi a puntare su valori come la sostenibilità, l’innovazione, la crescita, senza mai dimenticare le tradizioni”.

Di seguito la lista delle aziende premiate:

Perlage Corona: Firriato
Perlage Golden Star: Funaro; Murgo

CORONE:
Baglio di Pianetto  
Benanti

Caravaglio Antonino
Casa Grazia
Donnafugata
Duca di Salaparuta
Feudo Disisa
Feudo Montoni
Florio

Gaglio Vignaioli
Girolamo Russo
Graci
Hauner Carlo
Marco De Bartoli
Miceli
Palari
Palmento Carranco
Palmento Costanzo
Passopisciaro
Pietradolce
Planeta
Poggio di Bortolone
Tasca d Almerita
Tenuta Enza la Fauci
Valle dell’Acate


GOLDEN STAR:
Bagliesi
Barone di Villagrande
Caruso & Minini
Cottanera
Cusumano
Feudo Solaria-Cantine Grasso
Generazione Alessandro
Girolamo Russo
Le Casematte
Monteleone
Tenuta Capofaro – Tasca d Almerita
Tenuta di Fessina
Tenuta Botticella
Torre Mora
Zisola

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments