giovedì, Giugno 30, 2022
HomeSportAutomobilismo: due vittorie pesanti per i portacolori della scuderia RO racing nelle...

Automobilismo: due vittorie pesanti per i portacolori della scuderia RO racing nelle gare del fine settimana

Successi internazionali e piazzamenti di rilievo nel fine settimane agonistico della scuderia RO racing. Angelo Lombardo e Roberto Consiglio hanno vinto a mani basse il Rally della Lana Storico, valido per il Campionato italiano rally auto storiche. Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani si sono imposti al Rally della Terra di Argil, valido per la Coppa rally di settima zona, Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi hanno terminato a un passo dal podio al Rally della Marca, valido per il Campionato italiano rally asfalto.

Un fine settimana da incorniciare per i colori della scuderia RO racing. I portacolori del sodalizio di Cianciana hanno ben figurato in tutte le competizioni dove hanno marcato cartellino di presenza. In Piemonte vittoria e punti pesanti in chiave campionato per Angelo Lombardo e Roberto Consiglio che, a bordo di una Porsche 911 del Secondo Raggruppamento, seguita da Guagliardo, hanno dominato l’11° Rally della Lana Storico, valido per il Campionato italiano rally auto storiche. Nella gara biellese buona prestazione anche per Natale Mannino e Giacomo Giannone che hanno condotto la loro Porsche 911 sul terzo gradino del podio del Terzo Raggruppamento.

Al 38° Rally della Marca, disputato in provincia di Treviso e valido per il Campionato italiano rally asfalto, Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi, a bordo di una Skoda Fabia Evo2, seguita dalla Delta Rally di Riccardo Cappato e gommata Michelin, hanno concluso al quarto posto della classifica generale, al terzo di classe e al secondo del trofeo indetto dal marchio di pneumatici francese.

A Pofi nel Lazio, al 9° Rally della Terra di Argil, valido per la Coppa rally di settima zona, Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani hanno interpretato al meglio le insidie del tracciato della gara ciociara ed hanno piazzato in vetta la loro Skoda Fabia, lasciando al resto della compagine la possibilità di lottare soltanto per le restanti posizioni del podio. Nella stessa gara, Mario Trotta e Marco Lepore, a bordo di una Renault Clio Super 1600, hanno concluso al nono posto della generale, imponendosi anche nella classe di appartenenza. Sempre in Super 1600, terzo posto di classe per Toni Trotta e Giacomo Verrico. In classe R4, a bordo della loro fida Mitsubishi Lancer Evo 10, vittoria di classe per Luca Santoro e Giulia Taglienti. Dei sette equipaggi in rappresentanza del sodalizio siciliano nella numerosa classe Rally 4 ad offrire la prestazione migliore sono stati Gianni Stracqualursi e Fiorentino Iscaro che hanno piazzato la loro Peugeot 208 al quarto posto di categoria. Nella stessa classe sesti hanno concluso Gabriele Recchiuti e Nicolò Lazzarini,  decimi Giuseppe Mariano e Marco Romeo, dodicesimi Giuliano Galeti e Luca Cerrito, quattordicesimi Armando Oliva e Aldo Mazzonna.  Successo in K10 per Luigi Giammasi e Roberto Fraioli al via con una Peugeot 106 Maxi. La prestazione corale è valsa anche il successo nella classifica riservata alle scuderie.

In Emilia Romagna, alla trentaquattresima Bologna Raticosa, gara di velocità in salita, valida per il Campionato italiano velocità in salita auto storiche, Vincenzo Serse ha, ancora una volta, dominato, con la sua Fiat 127, la classe 1150 TC del Terzo Raggruppamento.

Sempre in Emilia, all’Autodromo di Modena, Federico Parrinello, con la sua Formula Birel 1971, è giunto terzo tra le vetture del Trofeo Italia Formula 850.

Allo Slalom dei Due Comuni di Veroli rientro in grande spolvero per la campionessa italiana femminile Jessica Scarafone che, a bordo della sua Citroen Ax, ha vinto tra le dame piazzando la sua vetturetta francese al primo posto sia di classe E1 Ita 1.2 sia di Gruppo E1 Ita. Andrea Primi, con la sua Renault 5 Turbo, ha concluso al terzo posto di classe e Marco Iacoviello, con una Peugeot 106 Rally, si è imposto in classe A 1400.

In Sicilia, allo Slalom Agro Ericino, valido per il Campionato italiano di specialità, Yuri Floriani, con una Peugeot 106 ha concluso al sesto posto, della classe N1400, Maurizio Marino, con una Peugeot 106, si è piazzato al terzo posto della classe N1600, Michele Allegro, con una Citroen Saxo, ha terminato le sue fatiche al sesto posto della classe N1600, Cristian Burgio, con una Renault Clio Rs, si è imposto sia nel Gruppo N sia nella classe N2000, Danilo Puleo, con una Peugeot 106, ha concluso a un passo dal podio della classe N1400, Benedetto Guarino, con una Peugeot 106, ha fatto sua la classe N1600, Giuseppe Imparato, con una Peugeot 106, ha completato il podio della classe E1 Ita 1600, Antonio Bonino, con una Peugeot 106 della classe N1600, Gaspare Gennaro, con una Fiat 500 Bic, ha completato il podio riservato alle bicilindriche Antonino Bellitti, con una Peugeot 106 ha concluso al dodicesimo posto della classe N1400, Piercalogero La Bella, con una Peugeot 106 è salito sul terzo gradino del podio della classe Rs plus 1400 e Antonino Di Matteo ha piazzato, ancora una volta la sua Formula Gloria C8 al vertice della propria classe.

“Un grazie a tutti i protagonisti del fine settimana appena concluso – ha detto il presidente della scuderia Rosario Montalbano – i ragazzi continuano a regalarci grandi soddisfazioni”.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments