martedì, Giugno 28, 2022
HomeCronacaDi Giacomo (S.PP): "nel carcere di Siracusa tre agenti aggrediti in tre...

Di Giacomo (S.PP): “nel carcere di Siracusa tre agenti aggrediti in tre giorni”

Solo qualche giorno fa avevamo dato la notizia del rinvenimento nel carcere di Siracusa di
ben 27 telefoni cellulari, operazione portata a termine grazie al significativo lavoro
investigativo della Polizia Penitenziaria, ma purtroppo alla CC di Siracusa si susseguono le
aggressioni al personale: in tre giorni 3 aggressioni, di cui una ad opera di un detenuto di
origine italiane a cui erano stati rinvenuti 2 telefoni ed un’altra aggressione ad opera dello
stesso detenuto che la settimana scorsa si era reso responsabile del medesimo fatto.
A darne notizia è una nota del S.PP. – Sindacato Polizia Penitenziaria – a firma del segretario
generale Aldo Di Giacomo.
La situazione nell’istituto Cavadonna è a dir poco esplosiva, non si riesce a capire perché il
DAP non prende posizioni con interventi forti, ad iniziare dall’assegnazione straordinaria di
personale e misure adeguate.
La prognosi di guarigione per i 2 colleghi aggrediti è di 5 giorni mentre cresce il clima di
tensione e con esso la “caccia all’agente”.
La molla di tutto, oltre alla rivalsa per il sequestro dei telefoni, è la convinzione di godere
della impunità perché come accade non solo a Siracusa i tempi di intervento della giustizia
sono lunghi e in troppi casi i detenuti ritengono di non avere nulla da perdere.
L’S.PP. ribadisce che la Casa Circondariale di Siracusa è in grave sofferenza di risorse umane,
ma, nonostante ciò, il personale di Polizia Penitenziaria riesce sempre con grande sacrificio
e senso dello Stato a sopperire alla mancanza d’inerzia da parte del DAP.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments