giovedì, Agosto 11, 2022
HomeSocialeAl via la quarta edizione di “Mare senza frontiere: accessibilità a tutti”

Al via la quarta edizione di “Mare senza frontiere: accessibilità a tutti”

“Un vero e proprio modello organizzativo che ha garantito un concreto servizio a tutte quelle persone con disabilità che non avrebbero potuto, come in passato, usufruire delle spiagge e del mare” 

È tutto pronto per l’avvio della quarta edizione di “Mare senza frontiere”, mare accessibile a tutti! 

Dal 1° luglio e fino al 31 agosto 2022, tutti i giorni dal lunedì alla domenica: dalle ore 10.00 alle 12:30 e dalle ore 16:30 alle 19.00. Il servizio sarà garantito, come nelle precedenti edizioni dalle figure di O.S.S. della RTI SAMOT RAGUSA ONLUS E SAMOT ONLUS PA. 

Resterà scoperto solo il giorno di Ferragosto 15 agosto.  

Un servizio destinato a persone in condizione di disabilità per accedere, senza barriere architettoniche in spiaggia, in spazi, appositamente adibiti per accogliere, sostenere e soddisfare i bisogni speciali contrastando gli ostacoli che impediscono la regolare fruizione degli arenili.   

Un progetto che, sin dal suo primo anno, ha mirato a realizzare percorsi funzionali per accogliere le persone in condizioni di disabilità con la presenza di due operatori a postazione.   

Ecco le postazioni attrezzate del litorale ibleo: 

  • Ragusa – Marina di Ragusa, piazza Torre 
  • Acate – Marina di Acate – Guardia medica 
  • Ispica – Santa Maria del Focallo – Lido Otello 
  • Pozzallo – Spiaggia libera adiacente “Lido Enrique”   
  • Santa Croce Camerina – Punta Secca – piazza Faro 
  • Vittoria –   Riviera Lanterna   
  • Modica – piazza Mediteranno e Marina di Modica  
  • Scicli – Riviera Ponente – Sabir beach club.  

In questi anni “Mare senza frontiere” ha avuto un grande successo di partecipazione e un forte impatto mediatico, non solo a livello territoriale ma anche nazionale. 

Un vero e proprio modello organizzativo che ha garantito un concreto servizio a tutte quelle persone con disabilità che non avrebbero potuto, come in passato, usufruire delle spiagge e del mare.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments