domenica, Dicembre 4, 2022
HomeCulturaA Scurata, un pieno di emozioni e di pubblico per Antonella...

A Scurata, un pieno di emozioni e di pubblico per Antonella Ruggero e I Musicanti di Gregorio Caimi

Apre in grande stile A Scurata 2022, la rassegna di arte, musica e spettacolo promossa dal MAC (Movimento Artistico Culturale) e dedicata alla memoria di Enrico Russo.

Questa quinta edizione aveva già in premessa le carte in regola per rivelarsi un’edizione di grande attrattività e, a giudicare da queste prime battute, sembra non deludere le aspettative.

Dopo lo strepitoso successo dell’anteprima sull’Isola di Santa Maria, in occasione del solstizio d’estate, venerdì scorso la rassegna vera e propria ha preso il via con una serata d’eccezione che ha visto esibirsi sul palco del teatro a mare Pellegrino 1880 la straordinaria Antonella Ruggero che, insieme ai Musicanti di Gregorio Caimi, ha dato vita ad una sorprendente, profonda interpretazione della Buona Novella di Fabrizio De Andrè.

Con loro, a dare un preziosissimo contributo alla buona riuscita dell’evento, anche la corale del Carpe Diem, diretta dal maestro Fabio Gandolfo, e Luana Rondinelli le cui letture hanno anticipato alcuni brani dell’album.

Musica, narrazioni, voci e natura si sono mescolate in un flusso di intense vibrazioni capaci di parlare al cuore. Su tutto poi l’emozionante Antonella Ruggero e la sua impeccabile presenza. Un nome, una storia, un talento che non ha bisogno di presentazioni.

La sua inconfondibile voce è stata accompagnata non solo dalle note dei Musicanti con la bravissima Debora Messina ma anche dal vento, che non ha smesso per un attimo di correre sui volti degli spettatori, dai colori, ora più delicati ora più intensi, del sole che lentamente andava a nascondersi dietro le Egadi e dai pensieri a cui Luana Rondinelli ha saputo magistralmente dare forma per regalare al pubblico un’ora di emozioni e una sensazione di completa armonia con un contesto di pura bellezza, dove la magia della natura si confonde con la storia umana.

La serata è iniziata con una degustazione dei vini offerti dalle Cantine Pellegrino accompagnata dalla musica del maestro Aldo Bertolino alla tromba e di Franz Rallo al pianoforte e dalle narrazioni di Giacomo Frazzitta, dedicate ai vini Pellegrino e alle loro storie.

Poi i saluti del Presidente del MAC, Salvatore Sinatra, che ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile la rassegna, dalle aziende sponsor agli enti che hanno sostenuto la manifestazione.

In rappresentanza delle Cantine Pellegrino, main sponsor della rassegna, è intervenuto il dott. Benedetto Renda che ha voluto lanciare un messaggio di ottimismo. “Il mondo dell’arte ha sofferto molto durante la pandemia. Dar voce agli artisti del nostro territorio ci riempie di gioia” – ha detto.

Già nel 2019 I Musicanti di Gregorio Caimi e Antonella Ruggero si erano esibiti insieme. “Ci eravamo promessi di ritrovarci” – ha ricordato Gregorio Caimi – “Per noi oggi è, artisticamente, un nuovo inizio”.

Eccoli dunque insieme a cantare il rivoluzionario album di De Andrè che, dalla prima all’ultima nota, ha regalato al pubblico un susseguirsi di suggestioni.

Due concerti – uno al calar del sole e uno a seguire – e due sold out.

 “Un’esperienza memorabile” l’ha definita la stessa Ruggiero a termine del concerto.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments