mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeEventiGrande successo per l’Orchestra Jazz Siciliana al 43° World International Festival di...

Grande successo per l’Orchestra Jazz Siciliana al 43° World International Festival di Amersfoort in Olanda

Tra le iniziative presentato il pacchetto SEESICILY della Regione Siciliana -Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo

Stasera in programma il concerto nel main stage del Festival 

12 agosto 2022 – Amersfoort 

Grande successo e continui applausi da parte del pubblico presente per l’Orchestra Jazz Siciliana della Fondazione The Brass Group per il primo concerto nello spazio Flour al World International Festival di Amersfoort, uno dei più importanti festival di musica jazz al mondo. Con due concerti sul main stage del Festival Jazz che hanno già tutto esaurito con 2.400 biglietti venduti. L’attività internazionale sigla la realizzazione di scambi culturali e artistici e rientra in un protocollo d’intesa registrato nei mesi scorsi grazie al lavoro del Servizio International PR e Marketing del The Brass Group diretto dal Maestro Fabio Lannino. Grande soddisfazione da parte del resident conductor, il  Maestro Domenico Riina e di tutti i componenti dell’orchestra che, dopo la tournée svolta negli anni ’90 in Cecoslovacchia, che la vide protagonista anche in un programma per il primo canale della tv di stato, riprende le collaborazioni con i festival internazionali. In Olanda, l’OJS interpreterà un programma appositamente commissionato per Trijntje Oosterhuis, solista dei concerti olandesi. All’interno delle iniziative, si è realizzato un incontro con una degustazione “Taste of Sicily” promossa dalla Regione Siciliana, Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo e curata dallo chef Rosario Matina di comprovata esperienza internazionale, alla presenza di personalità, giornalisti stranieri ed opinion-makers per la promozione delle bellezze artistiche, culturali ed enogastronomiche della nostra isola. E’ stata un’occasione importante questa per presentare i pacchetti turistici della Sicilia e soprattutto la promozione del pacchetto turistico SEESICILY della Regione Siciliana Assessorato Turismo con le promozioni inserite nel sito www.visitsicily.info e la proiezione degli spots Benvenuti nella terra dove la vacanza non finisce mai!. Tutti i turisti che desiderano organizzare la propria vacanza in Sicilia potranno usufruire dei voucher messi a disposizione del progetto. Tanto interesse mostrato dai presenti e soprattutto dalla stampa estera per le bellezze ed attrattive turistiche della nostra terra. “Essere presenti ad un Festival Internazionale come quello di Amersfoort – dichiara Manlio Messina, assessore regionale al Turismo Sport e Spettacolo – è per la nostra amministrazione e tutti noi siciliani una grande opportunità di promozione turistica e culturale. La musica ed in particolar modo il jazz è sicuramente un mezzo immediato che non ha confini e che permette di far conoscere all’estero le nostre eccellenze. Traino questo per aumentare i flussi turistici nella nostra Terra. La seconda edizione del Sicilia Jazz Festival ha registrato infatti circa 20.000 presenze. Un numero  indubbiamente di elevata importanza per attuare un indotto economico e veicolo turistico”.  Una nota straordinaria, di rilevanza artistica sarà la direzione d’orchestra che sarà affidata anche a John Clayton, uno dei più grandi direttori d’orchestra jazz viventi. Il leggendario contrabbassista dirigerà pure la The New Jazz Orchestra. 

Soddisfatto anche il direttore dell’Amersfoort Jazz Festival Alexander Beets che interviene sulla  iniziativa dichiarando “Il mio grande amore per il jazz come musicista mi ha portato a lavorare come volontario ben 23 anni fa  all’Amersfoort Jazz Festival che oramai vive da ben 43 anni. Inizialmente ho suonato con i miei fratelli, divenendo una delle band più famose in Olanda. Ma la domanda per me era come poter portare avanti una continuità seria per noi e per tutti i musicisti. Per questo oggi posso affermare di essere felice nel rappresentare il festival come direttore. Io credo molto nella energia che la musica trasmette e nella collaborazione internazionale che  il jazz può creare. Il mio sogno è proprio quello di realizzare un Musician Paradise, un Paradiso dei Musicisti, attraverso un network internazionale con collegamenti diretti rivolti al Sud Africa, alla Tailandia, l’America, l’India, la Polonia, l’Inghilterra, Ucraina, Germania, Lussemburgo, Francia e adesso la Sicilia. Creare una rete tra i tutti i musicisti del mondo compreso i conservatori per il loro sviluppo e la loro crescita, uno sguardo rivolto anche ai giovani. La nostra partecipazione con la Concertgebouw Jazz Orchestra al Sicilia Jazz Festival è stato molto importante, un inizio di collaborazione tra due realtà che amano la musica jazz ed il confronto e la condivisione sono sempre una crescita, uno start up. Originariamente il jazz potevano essere considerato solo una musica, un genere americano. In realtà  non è così perchè esistono tante realtà in Europa e in tutto il mondo ed il Sicilia Jazz Festival ne è una testimonianza tangibile. Oggi abbiamo diverse leggende del Jazz come John Clayton presente all’Amersfoort Jazz Festival. Gli abbiamo chiesto di suonare non con la sua band ma con altre realtà musicali come la New Jazz Orchestra e l’Orchestra Jazz Siciliana. Il risultato è stato vincente! Si è creato un sound incredibile. Non vogliamo solo presentare i musicisti olandesi ma essere internazionali con una combinazione unica di ingredienti. Creare una magia. Lo scambio tra la Concertgebauw Jazz Orchestra e l’Orchestra Jazz Siciliana è stato magnifico ed il risultato ne è la prova due concerti entrambi sold out. E questo è solo l’inizio per poter realizzare sempre più dei momenti in musica con Band internazionali appunto come l’OJS”. 

Nel programma  che ha visto protagonista l’OJS sin Olanda, vi sono in particolare brani con le musiche di Stevie Wonder ed altri come Marianela arrangiato dal Maestro Ignazio Garsia, Viento Caliente arrangiato dal Maestro Riina e OJS arrangiato dal Maestro Antonino Pedone. Sulla iniziativa interviene il Maestro Domenico Riina focalizzando la sua attenzione sull’importanza ed il ruolo artistico dell’OJS e sul Maestro Ignazio Garsia, presidente del The Brass Group “Il Maestro Garsia è una persona speciale, ha sacrificato la sua vita, la sua carriera di pianista, di compositore e arrangiatore per il jazz. E’ uno dei più autorevoli protagonisti della vita musicale italiana avendo contribuito, in modo determinante, alla diffusione, alla crescita e allo sviluppo della musica jazz in Sicilia e in Italia, più specificamente per il jazz orchestrale. La big band fondata nel 1973 è stata la prima orchestra dell’allora Associazione The Brass Group, l’attuale Orchestra Jazz Siciliana nasce come cooperativa di musicisti nel 1984 da quel momento, sino ad oggi, è l’orchestra di produzione della Fondazione The Brass Group, una sorta di fratello e sorella con un unico padre (Ignazio Garsia). Lo zoccolo duro dell’Ojs formato dai maestri Pietro Pedone, Antonino Pedone, Domenico Riina, Faro Riina, Salvatore Pizzo, Salvatore Pizzurro, Orazio Maugeri, Giuseppe Costa, Francesco Marchese, Vito Giordano, da oltre 30 anni hanno garantito un sound orchestrale caratterizzato da una propria e riconoscibile cifra sonora. Ad essi si sono aggiunti Silvio Barbara, Riccardo Randisi, Gaspare Palazzolo, Antonino Oddo, Claudio Giambruno, Valerio Barrale, Salvatore Nania, Giacomo Tantillo, Sergio Cammalleri, Sergio Munafò, Stefano D’Anna, Giuseppe Urso e tanti altri musicisti. Credo di poter affermare che l’abilità dell’Ojs di suonare differenti generi sia frutto, di una formazione di altissimo livello, da esperienze costanti e continue con i più grandi direttori d’orchestra del mondo e solisti, ben 25 Grammy Award, come Gil Evans, Ron Carter, Gunther Schuller, Bill Russo, Natalie Cole, Frank Foster, Phil Woods, Eumir Deodato, Arturo Sandoval, Vince Mendoza, solo per citarne alcuni. La somma di tutte queste esperienze ne fanno dell’Ojs un’orchestra di altissimo livello, sempre più apprezzata a livello internazionale”.  Durante il Festival in Olanda si esibiranno due giovani talenti cresciuti musicalmente nella Scuola Popolare di Musica del Brass diretta dal Maestro Vito Giordano, Alessandro Laura e Gaetano Castiglia che già vantano numerose esibizioni con artisti internazionali nonostante la giovanissima età.

Lo scambio culturale tra la fondazione siciliana e la Concertgebouw Jazz Orchestra prevede, secondo il principio della reciprocità, una serie di eventi volti alla promozione e alla produzione di spettacoli inediti. A proposito dell’Amersfoort World Jazz Festival, il programma include più di 100 concerti sui palchi al coperto e all’aperto del centro storico della cittadina olandese. L’Amersfoort Jazz Festival è stato fondato nel 1979. Da allora, gli amanti della musica di tutto il mondo si sono goduti il ​​vivace centro storico della città, teatro di spettacoli jazz internazionali. I concerti, sono rivolti a una vasta platea  di amanti della musica senza alcuna distinzione di generi musicali: dallo swing al contemporaneo e dai veterani alle stelle nascenti.

Di seguito l’intera formazione dell’Orchestra Jazz Siciliana presente all’Amersfoort Jazz Festival:

“AMERSFOORT JAZZ FESTIVAL 2022”

“Orchestra Jazz Siciliana

Domenico Riina, Conductor

GUEST ARTIST:

Lucas Santana sax, Vito Giordano tromba e flicorno

Line Up

• SASSOFONI

1. Giovanni Balistreri alto 1

2. Claudio Giambruno alto2

3. Francesco Marchese tenore1

4. Gaspare Palazzolo tenore2

5. Antonino Oddo baritono

• TROMBE

6. Silvio Barbara

7. Faro Riina

8. Giacomo Tantillo

9. Gaetano Castiglia

• TROMBONI

10. Salvatore Pizzurro

11. Salvatore Pizzo

12. Salvatore Nania

13. Valerio Barrale (Trombone basso)

• RITMICA

14. Riccardo Randisi piano

15. Giuseppe Costa contrabasso

16. Paolo Vicari batteria

17. Sergio Munafó chitarra

• DIREZIONE

18. Domenico Riina

• GUEST ARTIST

19. Lucas Santana sax

20. Vito Giordano tromba e flicorno

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments