mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeEconomiaAumento delle tariffe domestiche sui rifiuti, il PD di Erice risponde alle...

Aumento delle tariffe domestiche sui rifiuti, il PD di Erice risponde alle strumentalizzazioni dell’opposizione

Il gruppo del Partito Democratico di Erice esprime amarezza e disapprovazione per l’azione di disinformazione e strumentalizzazione politica di alcuni esponenti dell’opposizione in riferimento alla modifica delle tariffe della tassa sui rifiuti per le utenze domestiche.

Non si vuole certamente negare l’aumento, sostengono i consiglieri comunali Ruggero Messina, Pietro Amodeo e Maria Grazia Passalacqua, ma va detto che non era in alcun modo evitabile.

La modifica delle tariffe s’è resa necessaria per tutta una serie di motivazioni che non dipendono dall’amministrazione comunale e dalla maggioranza che la sostiene. La spesa per lo smaltimento dei rifiuti negli ultimi anni si è notevolmente innalzata. I rifiuti sono aumentati passando da 11 mila tonnellate a 22 mila. I pochi impianti di smaltimento sono saturi e ciò costringe i Comuni siciliani e, dunque anche la città di Erice, a trasferire i rifiuti verso strutture fuori dall’isola con costi esorbitanti.

La scelta di mantenere stabile la tassazione durante la pandemia a livello nazionale, la riduzione dell’elargizione da parte della Regione ha condotto alla dura ma improcrastinabile scelta dell’aumento sensibile e anche momentaneo della Tari a carico dei cittadini salvaguardando gli esercenti già sofferenti durante la pandemia del Covid-19.

Nonostante l’aumento, sottolineano Messina, Amodeo e Passalacqua, la tariffa del Comune di Erice rimane, anche dopo questa modifica, una tra le più basse della provincia di Trapani. Se i consiglieri di opposizione avessero avuto una soluzione migliore avrebbero potuto proporre degli emendamenti che la maggioranza sarebbe stata pronta a valutare.

Non spiegare le ragioni che hanno portato a questa dolorosa ma necessaria scelta e attaccare l’amministrazione e la maggioranza, dicono Messina, Amodeo e Passalacqua, non è solo strumentale ma anche vergognoso.

Un atto irresponsabile a cui il Partito Democratico risponde con la verità e con azioni finalizzate ad alleggerire il peso di questo aumento.

Il gruppo consiliare s’impegna sin da ora ad avviare, attraverso le Commissioni, una serie di accertamenti sui tributi provenienti dalle tassazioni del suolo pubblico, insegne, antenne e quant’altro con l’obiettivo di mitigare l’aggravio per i cittadini. Si stanno inoltre valutando azioni utili per la riduzione della tariffa nei prossimi anni.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments