sabato, Ottobre 1, 2022
HomeCulturaRiapre la Biblioteca Comunale Pace del Mela

Riapre la Biblioteca Comunale Pace del Mela

Finalmente dopo quatto anni e mezzo le porte della biblioteca comunale si aprono.

E’ inverosimile che un consigliere comunale per entrare nella biblioteca comunale per verificare la condizione e l’archiviazione dei libri nella struttura, debba chiedere il permesso per iscritto per ben due volte  con nota del 13 settembre 2022, prot. n°14153 chiedevo un sopralluogo ma mi veniva risposto che il responsabile era in ferie, con nota del 16 settembre 2022 richiedevo di poter accedere alla biblioteca. Oggi finalmente le porte sante della biblioteca si sono aperte, purtroppo ciò che ho visto mi ha lasciato scioccata, sporcizia polvere, libri accatastati sui tavoli o buttati per terra come rifiuti e armadi vuoti, è inaccettabile che un bene cosi importante per la nostra comunità venga trascurato così. La biblioteca comunale contiene libri di un valore culturale inestimabile, basta citare il fondo Don Silvio Cucinotta, illustre letterato e poeta, che ha tanto onorato il nostro paese e il fondo prof. Nino Parisi, che comprende rari incunaboli e cinquecentine, frutto delle ricerche dello studioso e bibliofilo in Italia e in Europa. Per non parlare della raccolta completa delle copie cartacee delle oltre 1400 pergamene del Tabulario del Monastero di San Placido Calonerò, rilasciate dall’Archivio di Stato di Palermo, fondamentali per la conoscenza del passato del nostro territorio e che gli studiosi potrebbero consultare tranquillamente nella nostra Biblioteca.  Ad oggi quali progettualità ha messo in atto l’amministrazione comunale per riaprire la biblioteca comunale. In questi quattro anni ha privato la cittadinanza di un servizio culturale fondamentale, come la consultazione e il prestito del prezioso e ricco materiale bibliografico, di cui la nostra Biblioteca si è dotata nel corso degli anni. Cosa deve fare un cittadino per avere la possibilità di poter consultare un libro?

 Il mio obbiettivo, nel prossimo futuro, è quello di poter rendere fruibile alla collettività la frequentazione delle stanze di Palazzo Caprí e utilizzarlo come punto di incontro culturale, l’amministrazione comunale forse si era dimenticata che a Pace del Mela esiste una biblioteca, mi auguro che dopo le grandi pulizie e la sistemazione dei volumi ci sia una bella inaugurazione, e auspico un pronto intervento da parte della  soprintendenza di Messina a tutela del patrimonio librario Pacese, invito l’amministrazione ad occuparsi meno di apparenze e concentrarsi sui problemi reali di Pace del Mela.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments