domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNewsPaolo Battaglia La Terra Borgese: «L’arte italiana culmina la scena culturale serba:...

Paolo Battaglia La Terra Borgese: «L’arte italiana culmina la scena culturale serba: grande Sciarpelletti»

«Felice e grato di aver potuto partecipare e contribuire alla riuscita di questa splendida inaugurazione del “Palazzo dell’Arte Madlena” di Belgrado. Grazie a tutto lo staff e in particolare a Giordana e Mariana Mill e Milica Popadic, che ci hanno regalato la gioia di sentirci parte della famiglia Zepter. Grazie. Grazie».

Commenta così sui social il tenore Gianluca Sciarpelletti la sua presenza il 21 settembre a Belgrado (Serbia)  per l’inaugurazione del Palazzo dell’Arte “Madlena”. Con il tenore Fabio Armiliato, il soprano Silvia Colombini, il soprano Chiara Giudice e il mezzo soprano Marika Lichter si sono alternati nel concerto Le stelle dell’Opera. L’artista aveva cantato anche davanti a papa Francesco il 21 maggio scorso in occasione dell’udienza speciale per i 90 anni di Famiglia Cristiana in aula Paolo VI in Vaticano.  

Molto apprezzata anche la mostra dell’artista Carla Tolomeo, artista nativa di Pinerolo, che dal 1997 accantona il suo amore per la pittura per dedicarsi alla sua nuova forma d’arte: la sedia.

I coniugi Philip e Madlena Zepter, mecenati della serata, infatti, grazie all’omonima fondazione, hanno dotato la città di Belgrado di una prestigiosissima location espositiva di oltre 5.000 mq, dove verranno organizzate esposizioni, concerti, eventi culturali e artistici.

Gianluca Sciarpelletti

Romano di nascita e italo americano di origine, mamma di Boston, Gianluca Sciarpelletti è considerato il nuovo Pavarotti. Figlio d’arte è stato avviato sin dall’infanzia all’educazione musicale. Ha avuto l’onore di essere introdotto allo studio del violino dal Direttore d’Orchestra Franco Ferrara, studi nei quali si è applicato presso il conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone, sotto la guida del Maestro Umberto Di Lorenzo. 

Si è dedicato poi allo studio del canto, diplomandosi al Conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma, alternando da subito all’attività didattico formativa quella concertistica esibendosi in Italia e all’estero.

Si è perfezionato nel repertorio operistico frequentando dapprima Master Class presso l’Accademia Internazionale di Osimo con la direzione artistica del Maestro Sergio Segalini, per poi approdare all’Accademia triennale Spazio Musica con la direzione artistica del Maestro Gabriella Ravazzi, frequentando inoltre uno stage di perfezionamento presso il Rooswelt University of Chicago (USA) e partecipando al Master Class del celebre Mezzosoprano del Metropolitan di New York Regina Resnik,  collaborando con Maestri e Direttori di fama internazionale.

Ha ottenuto numerosi riconoscimenti, vincendo concorsi internazionali e tenendo numerosi concerti, nell’ambito di manifestazioni culturali nazionali e internazionali, oltre ad aver interpretato ruoli principali del grande repertorio operistico, debuttando come: (Riccardo – Un Ballo in maschera, Alfredo – Traviata, Cavaradossi – Tosca, Pinkerton – Madama Butterfly, Rodolfo – Boheme).

Si è esibito, infine, in vari teatri fra i quali: Teatro Nazionale, Teatro Valle, Teatro Brancaccio e Auditorium “Pium” dell’Accademia di S.Cecilia, Foyer del Teatro dell’Opera di Roma, EUR Palazzo dei congressi, Teatro Unione di Viterbo, Teatro Mancinelli di Orvieto, Ruggles Hall di Chicago,Pyong Yang DPR Korea, Pechino,Forest Teatre Thessaloniki  partecipando inoltre ad alcune incisioni per prime esecuzioni e concerti di musica sacra, tra i quali il Requiem di Verdi e la Petite Messe Solemnelledi Gioachino Rossini alcuni dei quali ripresi e trasmessi dalle emittenti televisive nazionali Rai e Rai International.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments