giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNewsIl Muro, cronachetta drammatronica di una civile apartheid

Il Muro, cronachetta drammatronica di una civile apartheid

Il 30 novembre a Catania andrà in scena Il Muro, Cronachetta drammatronica di una civile apartheid, uno spettacolo multifocale e polisemantico di Turi Zinna, prodotto da Retablo Dreamaturgy Zone. La performance avrà luogo a Zō Centro Culture Contemporanee, ore 21:30, in occasione dell’Assemblea Nazionale C.Re.S.Co. 2022 – coordinamento delle realtà della scena contemporanea – che quest’anno si svolgerà nella città etnea.

Lo spettacolo ingloba nella forma del live set multimediale gli elementi di un canto epico sprovvisto di eroi: una storia per errore recitata come una canzone techno lunga 50 minuti all’interno di una dj/vj performance. La regia audio visuale è gestita direttamente sul palco dall’attore performer che processa in live tanto la sua stessa voce e i file musicali, quanto gli elementi di grafica generativa elaborati da storici film sperimentali astratti dell’inizio del Novecento (Man Ray, Hans Richter, Walter Ruttmann, Aldo Tambellini, Viking Eggeling).

È l’odissea, tutta dentro la sua città, di un povero barbiere del popolare quartiere catanese di San Berillo che viene scambiato per un’altra persona il giorno della visita di Mussolini nel 1937 ed è fatto oggetto delle attenzioni squadriste dei gerarchi locali. Costretto a ingurgitare un quarto di litro di olio di ricino, tumefatto per le percosse, cerca di tornare a casa al più presto a svuotare l’intestino. Ma per impedire allo sguardo del duce lo spettacolo della miseria che offrivano i quartieri poveri della città, gli zelanti amministratori avevano tirato su delle palizzate che impedivano l’accesso e l’uscita degli abitanti meno abbienti.

I testi, la partitura vocale, l’esecuzione laptop e l’interpretazione sono di Turi Zinna; la regia è stata affidata a Federico Magnano San Lio; il video design a Cristina Santangelo e Turi Zinna, la partitura sonora è stata curata da Giancarlo Trimarchi. La scena è di Salvo Pappalardo. Produzione Retablo Dreamaturgy Zone. Circuitazione Latitudini 2022.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments