lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeSportLa Seap-Sigel Marsala a Soverato lotta ma a vincere è la legge...

La Seap-Sigel Marsala a Soverato lotta ma a vincere è la legge del più forte

Dopo quella interna con S.Anna, sciupa un’altra gara alla sua portata la Seap-Sigel Marsala Volley per incamerare qualche prezioso punticino funzionale ad affrontare il rush finale di stagione regolare senza doverlo fare con il cuore in gola. A Soverato, nel catanzarese, nel primo turno infrasettimanale del 2023 resa numero dieci di torneo, ma quinta consecutiva. Alle biancorosse di casa bastano tre set come all’andata a Marsala per regolare capitan Moneta & Company. Con il primo set conclusosi ai vantaggi 28-26 che per le azzurre, non avremo mai la certezza, potrebbe essersi trattato della chiave di volta di tutto un match in cui vera lotta c’è stata. Così la progressione set registrata nello scontro diretto del PalaScoppa: [28/26; 25/16; 25/22]. Per la Seap-Sigel ancora importante lo score della lituana Monika Salkute che ha chiuso il match con 15 timbri. Prossimo impegno sarà casalingo domenica 22 gennaio alle 16.00 contro la Cda Talmassons (che proprio ieri ha salutato per questa stagione la Coppa Italia) degli ex Leo Barbieri e Veronica Taborelli. E qui, dato il fattore campo, ci si dovrà per forza di cose rialzarsi tutti insieme.

Starting-six:

La squadra di Chiappini parte con Malinov e Korhonen a formare la diagonale, al centro Cecchi e Giambanco, in banda la statunitense Schwan con capitan Giugovaz, libero Ferrario. Siciliane con la diagonale Ghibaudo/Bulovic, al centro D’Este e Frigerio, in banda Szucs e Salkute con libero Norgini.

La Cronaca:

Al PalaScoppa é assoluto equilibrio nella prima parte di gara con Soverato e Marsala che viaggiano a braccetto, 12-12. Si cerca lo spunto giusto da entrambe le parti per trovate un allungo sul rispettivo avversario. Sul 16-16 é doppio punto di Schwan con le biancorosse sul più due 18-16 è coach Marco

Bracci che chiama il primo time out dell’incontro. Spinge Soverato che costringe le ospiti ad un altro tempo discrezionale sul 21-17. Sembra la squadra di Chiappini aver trovato lo spunto decisivo in questo parziale. C’è però il controbreak con le siciliane che si portano a meno uno, 21-20, e adesso é Soverato a fermare il gioco; squadre in parità e tutto da rifare. Punteggio ora di 22-22, con la palla che scotta in campo. Passano a condurre le lilibetane e il coach delle catanzaresi chiama time out sul 22-23; ribalta Soverato che guadagna una palla set con Schwan che la spreca, 24-24. Palla set ora per la Sigel, annullata da Schwan. Sul 25-25 Giugovaz piazza un ace e arriva una nuova palla set ma niente ancora. Attacco di Schwan sul 26-26 e terzo set point per le ioniche che chiudono questa volta ancora con punto della statunitense 28-26. Il Soverato con il set vinto acquisisce fiducia e nel secondo set parte bene, portandosi sul punteggio di 8-4 e poco dopo di 13-7; aumenta il vantaggio Soverato, 20-13, e la squadra di casa chiude il set 25-16 con punto del capitano Giugovaz. Terzo set che vede nuovamente le due squadre giocare punto a punto, e le padrone di casa che conducono 11-10; la squadra di Bracci prova l’allungo e sul 13-15 é time out per le calabresi. Soverato riacciuffa le avversarie sul 16-16 con tempo questa volta chiesto da Marsala. Fasi decisive del set con le squadre appaiate sul 19-19; sul 21-21 Giugovaz e Cecchi allungano di due punti sulle avversarie e siamo 23-21. Ancora il capitano mette a terra la palla che regala tre match point e sul 24-22 é Korhonen a chiudere i conti. Soverato vince con merito e aiutato dalla buona sorte.

Tabellino.

Soverato Volley-Seap-Sigel Marsala Volley: 3-0 [28/26; 25/16; 25/22]

Soverato Volley: Malinov, Schwan 23, Cecchi 13, Giambanco 2, Giugovaz 5, Korhonen 19 Zuliani, Ferrario (L). n.e. Cherepova, Salviato, Tolotti, Barbaro. Coach: Luca Chiappini

Seap-Sigel Marsala Volley: Orlandi 3, D’Este 4, Szucs 1, Salkute 15, Frigerio 6, Garofalo 1, Moneta 5, Ghibaudo, Bulovic 8, Norgini (L). n.e. Guarena. Coach: Marco Bracci, vicecoach: Lucio Tomasella

Arbitri: Gianmarco Lentini di Milano e Christian Palumbo di Rende (Cosenza)

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS