martedì, Gennaio 31, 2023
HomeCronacaOmicidio Maria Amatuzzo: disposte perizie sui dispositivi elettronici. In passato c'era stato...

Omicidio Maria Amatuzzo: disposte perizie sui dispositivi elettronici. In passato c’era stato un tentativo di strangolamento?

In settimana riprenderanno le perizie sui dispositivi elettronici di Maria Amatuzzo e del suo ex Ernesto Favara.

La procura ha disposto accertamenti al fine di verificare i rapporti tra i due nell’ultimo periodo ma soprattutto per accertare se effettivamente ci siamo stati dei contatti il giorno prima o il giorno stesso dell’omicidio della ragazza da parte del marito.

Da quello che sembra emergere i due erano in fase di separazione e i rapporti si erano appianati.

Bisognerà capire il perché di questo gesto da parte del marito se vi era già stato un sostanziale allontanamento della ragazza già nei mesi addietro.

La ragazza aveva un nuovo compagno e probabilmente questo potrebbe essere stato uno dei motivi.

Intanto come già annunciato dal difensore del padre di Maria, avvocato Vito Cimiotta, il 26 gennaio riprenderà il processo per lesioni e minacce a carico del Favara.

Ci fa sapere lo zio della giovane donna uccisa che la stessa aveva denunciato anche uno strangolamento con una lenza da pesca ma di tale episodio sembra non esserci traccia nei capi di imputazione.

Se l’episodio era stato descritto per quale motivo non fa parte della imputazione?
C’è forse un altro procedimento pendente o in fase di indagini?

Abbiamo chiesto all’Avv. Cimiotta, il quale ci ha fatto sapere che prima di dare certezza di questa circostanza, dovrà verificare gli atti di quel processo per accertare cosa la donna avesse denunciato nello specifico, non avendone al momento ancora contezza.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS