mercoledì, Marzo 22, 2023
HomeCronacaFemminicidio Selinunte. Favara: "Perdonami papà". Matteo Amatuzzo: "non perdonerò mai l'uomo...

Femminicidio Selinunte. Favara: “Perdonami papà”. Matteo Amatuzzo: “non perdonerò mai l’uomo che mi ha portato via mia figlia”

Matteo Amatuzzo: “non avrò mai alcun sentimento di perdono per l’uomo che mi ha portato via mia figlia”

Con una lettera considerata dalla parte offesa “assurda”, Ernesto Favara, accusato del femminicidio della giovane moglie e mamma, Maria Amatuzzo, uccisa a soli 29 anni la scorsa vigilia di Natale a Selinunte con 12 coltellate, chiede scusa al padre della vittima, con una missiva scritta di proprio pugno dal carcere di Trapani.

Nella missiva, come ci riferisce l’avvocato della famiglia Amatuzzo, – Vito Cimiotta-, Ernesto Favara scrive al padre della vittima “Perdonami papà”..
“Una lettera con la quale il Favara si giustificava dello scellerato gesto commesso e chiedeva scusa al padre della vittima, appellandolo come suo padre”.

“Il padre della vittima, Matteo Amatuzzo, per mezzo dell’avvocato Cimiotta, tiene a precisare che non avrà mai alcun sentimento di perdono nei confronti dell’uomo che gli ha portato via, così brutalmente, la figlia di soli 29 anni”.

Avvocato Vito Cimiotta. Legale famiglia Amatuzzo

Intanto, lo scorso 26 gennaio, l’avvocato Cimiotta ha provveduto a costituirsi parte civile per conto di Matteo Amatuzzo, nel processo per maltrattamenti a carico del Favara nei confronti di Maria Amatuzzo. All’udienza lo stesso Favara non si e presentato. La prossima udienza è prevista per il 16 marzo.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS