domenica, Marzo 3, 2024
HomeAmbienteAmbiente. Agrigento premiata per la raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio

Ambiente. Agrigento premiata per la raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio

È partito da Agrigento il viaggio lungo la Penisola di Capitan Acciaio, il supereroe la cui missione è quella di informare i cittadini sul valore e la sostenibilità degli imballaggi in acciaio come barattoli, scatole, scatolette, lattine, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure. Il tour promosso da RICREA, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio che fa parte del Sistema CONAI, fino a domenica 1 ottobre coinvolgerà adulti e bambini in Piazza Cavour con attività, laboratori e divertenti quiz.
Per l’impegno nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio e i risultati raggiunti oggi il Consorzio RICREA ha conferito alla Città di Agrigento uno speciale riconoscimento: nel 2023 si stima che verranno raccolte 174 tonnellate di imballaggi in acciaio.
“Questo premio rappresenta un riconoscimento per il lavoro sinergico svolto fino ad oggi da istituzioni, operatori e cittadini, oltre che un incentivo a far sempre meglio e ad impegnarsi sempre di più in questo processo virtuoso – evidenzia Federico Fusari, Direttore Generale del Consorzio RICREA -. Nel 2023 stimiamo che ad Agrigento saranno raccolte circa 174 tonnellate di imballaggi in acciaio, sufficienti per realizzare circa 6.700 panchine d’arredo urbano. Questo dato segna un tasso di raccolta di imballaggi in acciaio pari a 3,1 kg per abitante in un anno, di molto superiore alla media regionale di 1,6 kg. Il nostro obiettivo è quello di migliorare ulteriormente questo risultato, e per farlo siamo convinti che sia essenziale continuare a insegnare l’importanza e il valore del riciclo dell’acciaio, un materiale permanente che si ricicla al 100% e all’infinito”.
“Un risultato straordinario che premia gli agrigentini virtuosi, un premio che mi rende orgoglioso e che mi fa ben sperare per il futuro. Ritengo doveroso ringraziare i miei concittadini” afferma Franco Miccichè, Sindaco di Agrigento
“Ringrazio il Consorzio RICREA per avere scelto Agrigento come tappa del proprio tour a significare l’eccellente lavoro fin qui svolto, e per la possibilità di fare ulteriore sensibilizzazione al fine di migliorare ulteriormente la qualità della raccolta differenziata. Il premio che oggi riceve l’Amministrazione Comunale è merito dei nostri concittadini che sono i principali attori a cui và il mio personale ringraziamento” prosegue Aurelio Trupia, vicesindaco e Assessore all’Ambiente.
Oltre al Comune, è stata premiata anche Iseda Srl che si occupa della gestione della raccolta dei rifiuti su tutto il territorio del Comune. Proprio grazie alla raccolta differenziata i contenitori in acciaio vengono recuperati, puliti e sminuzzati dalla piattaforma di selezione TUTELA AMBIENTE Srl.
“Ringraziamo il Consorzio Ricrea per questa bellissima opportunità di arricchimento della conoscenza e del beneficio che la raccolta dell’imballaggio metallico può dare; il valore aggiunto è stato dato dal Comune di Agrigento che ha migliorato la qualità degli imballaggi metallici modificando il calendario di raccolta raccogliendo il rifiuto per singola tipologia e non come imballaggio misto congiunto con gli imballaggi di plastica. Agrigento ha ottenuto degli ottimi risultati in termini di percentuale minime di sovvalli rinvenuti nella raccolta differenziata riuscendo a garantire maggiore introiti per le casse

comunali. Le nostre migliori congratulazioni a future iniziative organizzate dal Consorzio Ricrea e, nella filiera, da tutto il CONAI” afferma Stefano Vitello, Socio e responsabile tecnico di TUTELA AMBIENTE Srl.
Una volta trattato, il rottame ottenuto viene lavorato e raffinato, dove esce EoW (Materia Prima Seconda) da Ecomediterranea Srl e quindi inviato ad Acciaierie di Sicilia per essere fuso nel forno elettrico e tornare acciaio.
“L’attività svolta da tutta la filiera siciliana degli imballaggi metallici è un esempio virtuoso di economia circolare, l’acciaio viene utilizzato per creare un “prodotto”, che dopo la sua “vita utile”, diventa un rifiuto ma se recuperato successivamente viene fuso e diventa di nuovo un “prodotto”. Questo ciclo può essere infinito, in questo modo posso tenere pulito il pianeta da questa tipologia di rifiuto” dichiara Fabrizio Pecora, Responsabile parco rottami Acciaierie di Sicilia.
Il percorso degli imballaggi in acciaio in Sicilia non sarebbe completo senza la prima parte del ‘viaggio’, che ha inizio a Palermo, dove opera Salerno Packaging, storica azienda italiana leader nel settore.
“L’acciaio è una materia prima che si può utilizzare per produrre tanti nuovi oggetti una volta conferiti correttamente: telai, biciclette, sedie e molto altro. Noi siamo impegnati per continuare in questa direzione, in collaborazione con RICREA e con tutti gli altri attori del ciclo di vita dell’acciaio. Ci impegniamo costantemente per promuovere l’utilizzo di imballaggi in banda stagnata, soprattutto nel settore agro-alimentare, uno dei più importanti della Regione Sicilia” conclude Nino Salerno, Presidente di Salerno Packaging.
Capitan Acciaio e RICREA saranno in Piazza Cavour fino a domenica 1 ottobre per aiutare i cittadini a riconoscere gli imballaggi in acciaio e dimostrare concretamente che ogni scatoletta o barattolo può rinascere a nuova vita.
Maggiori informazioni su Capitan Acciaio in tour sulle pagine Facebook e Instagram.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS