sabato, Maggio 25, 2024
HomeAmbienteAnimaliCatania: corsa clandestina di cavalli con colpi di pistola

Catania: corsa clandestina di cavalli con colpi di pistola

ENRICO RIZZI: CULTURA MAFIOSA PADRONA DELLA STRADA. DENUNCIO TUTTO AI CARABINIERI

Anni di sottovalutazione della politica non possono che portare a questo. Una corsa clandestina in pubblica via e con tanto di colpi di pistola che rappresentano, oltre al grave maltrattamento di animali, uno schiaffo in faccia a chi ancora crede nella legalità”. Lo ha detto Enrico Rizzi, influencer per i diritti degli animali, venuto in possesso di un video che sarebbe stato girato poche ore addietro nel catanese.

Il filmato, lanciato sui social e rimasto online solo per poco tempo, mostra una strada extraurbana dove si notano in folle corsa due sulky professionali guidati da driver incappucciati o con passamontagna. I cavalli sono attorniati da decine di motori spesso con la targa oscurata da dove, più volte, si vede alzare una mano che impugna un’arma, verosimilmente una pistola. “In meno di un minuto – ha sottolineato Rizzi – si avvertono chiaramente esplodere ben cinque colpi, per almeno tre volte coincidenti con i frame che mostrano l’arma in mano. Si tratta di un caso di una gravità inaudita che la dice tutta sul baratro culturale creato in anni di disattenzione e menefreghismo ma anche di impunità della legge”. Rizzi, infatti, ha in più occasioni affermato che chi in questi anni si è fatto pubblicità sostenendo l’apertura delle porte della prigione per chi maltratta o uccide un animale, ha “semplicemente le idee un po’ confuse”.  Nel corso della diretta facebook ove è altresì visionabile il video, Rizzi ha annunciato che già stamani si recherà presso il comando dei Carabinieri, segnalando altri particolari come il luogo ove si troverebbe la stalla, un piccolo locale con porticina esterna messa in evidenza con l’effige di un cavallo rampante. Il tutto in pieno centro urbano di Catania. Durante la stessa diretta è intervenuto il vice presidente della Commissione antimafia dell’Ars On.le Ismaele La Vardera, che ha annunciato la richiesta di apertura un’indagine sulle corse clandestine.

Se qualcuno crede di intimorirmi – ha concluso Rizzi – si sbaglia di grossoNon mi fermerò mai nel denunciare chi maltratta gli animali”.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS