sabato, Maggio 25, 2024
HomeCronacaPorto Palermo: sequestrati 4mila giocattoli cinesi

Porto Palermo: sequestrati 4mila giocattoli cinesi

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane, unitamente ai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Palermo, nell’ambito delle consuete operazioni di controllo effettuate sulle merci in importazione, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro di circa 4.000 giocattoli di provenienza cinese, potenzialmente pericolosi per la salute a causa dell’elevata presenza di “ftalati”, sostanza utilizzata per rendere i prodotti plastici maggiormente pieghevoli e morbidi.
Il provvedimento è stato disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, a seguito di una pregressa attività eseguita congiuntamente dai funzionari di ADM e dalle Fiamme Gialle che nel mese di novembre dello scorso anno avevano già individuato analoga importazione.
Le analisi chimiche, effettuate dal laboratorio chimico dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno consentito di rilevare la presenza di un quantitativo di “ftalati” eccedente il limite imposto dalla normativa europea e, quindi, la potenziale pericolosità per la salute, specialmente dei bambini.
Gli “ftalati”, che fanno parte della famiglia di composti chimici utilizzati nell’industria delle materie plastiche, sono noti interferenti endocrini di cui la comunità scientifica ha provato il legame con obesità, insulino-resistenza, asma e disturbo da deficit di attenzione e iperattività.
Le operazioni di servizio, che hanno consentito il sequestro dei giocattoli non conformi alle normative vigenti e muniti di marchio CE mendace, rientrano nell’ambito delle attività effettuate in sinergia tra ADM e Guardia di Finanza, volte a rafforzare il contrasto ai traffici illeciti connessi alla circolazione delle merci in ingresso nel territorio doganale dell’Unione Europea.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS