sabato, Maggio 25, 2024
HomeEventiRicerca ed innovazione: a Palermo l’Enofocus di Assoenologi Sicilia

Ricerca ed innovazione: a Palermo l’Enofocus di Assoenologi Sicilia

Ricerca ed innovazione: a Palermo l’Enofocus di Assoenologi Sicilia

22 interventi, presentati da altrettante aziende di settore, sulle tematiche più attuali in campo enologico

Interverrà anche il Presidente nazionale di Assoenologienol. Riccardo Cotarella

Torna anche quest’anno l’appuntamento con l’innovazione, la ricerca, la formazione e l’informazione in campo enologico: si svolgerà il 29 febbraio e l’1 marzo l’Enofocus 2004, evento organizzato da Assoenologi Sicilia con il sostegno dell’IRVO, con la collaborazione del  Dipartimento di Scienze Agrarie (SAAF), Alimentari e Forestali e il Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia dell’Università di Palermo, con il patrocinio dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e il prezioso contributo delle aziende di settore, pronte a condividere con i tecnici studi, ricerche, sperimentazioni con l’obiettivo comune di avere un quadro completo delle dinamiche di settore. 

L’appuntamento è presso l’Aula Magna G.P. Ballatore – Dipartimento SAAF dell’Università degli Studi di Palermo. 

“La passione comune per il nostro lavoro ci spinge a cercare sempre un continuo miglioramento, immaginando soluzioni moderne a problemi di ieri e di oggi, cogliendo occasioni e possibilità. Il nostro augurio è che il ricco programma di interventi, per il quale ringraziamo sentitamente gli stimati relatori intervenuti, possa essere spunto per affrontare con sguardo nuovo i vari aspetti del nostro lavoro, fatto di sempre maggiori responsabilità. In sinergia con il mondo accademico e con quello aziendale, Assoenologi Sicilia si impegna nel fornire gli strumenti necessari ad affrontare i mercati, con tutte le competenze che oggi necessitano, e promuovere la ricchezza della nostra terra, sia in termini di prodotto che di risorse umane.” – commenta il Presidente di Assoenologi Sicilia enol. Giacomo Manzo. 

Prevista anche la presenza del Presidente Nazionale Assoenologi, enol. Riccardo Cotarella. 

Relazioni con i media

Antonella Genna

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 29 FEBBRAIO

Ore 13.30 Arrivo e registrazione dei partecipanti

Ore 14.00 Saluti Istituzionali

• Prof. Tiziano Caruso – Direttore Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali (SAAF) – Università di Palermo

• Enol. Giacomo Salvatore Manzo – Presidente AssoenologiSez. Sicilia

• Enol. Riccardo Cotarella – Presidente Assoenologi

• Dott. Gaetano Aprile – Direttore generale IRVO

• Prof. Rosario Di Lorenzo – Presidente dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino

• Prof. Onofrio Corona – Coordinatore Corso di Laurea Viticoltura ed Enologia – Università di Palermo

Ore 14.30 Apertura dei lavori

Moderatore Prof. Onofrio Corona

> Irrigazione del vigneto: strategie per la massimizzazione dell’obiettivo produttivo

• Daniele Miccichè – DIPARTIMENTO SAAF UNIVERSITÀ DI PALERMO

> Ecoresilienza della vite: effetti della potatura tardiva sulle uve e sui vini di Grillo e Frappato in Sicilia

• Antonio Sparacio e Salvatore Sparla – U.O.- Ricerca e Sperimentazione – Istituto Regionale del Vino e dell’Olio IRVO

> KM L2009: Il primo Kluyveromyces  marxianus per l’enologia

• Riccardo Savastano – Dottorando HTS – Dipartimento SAAF dell’Università di Palermo Università di Bordeaux HTS

>L’importanza della reidratazione del lievito: novità per risparmiare tempo ed energia senza compromessi sulla sicurezza fermentativa e qualità del vino

• Alessandro Magrin – Technical Support Italia – LallemandOenology COMMERCIALE ENOSERVICE

> Azioni volte a preservare, incrementare o ripristinare le potenzialità aromatiche nei mosti nelle stagioni difficili: il caso della vendemmia 2023

• Stefano Santoro – Key Account and Business Unit Manager EXPERTI

Ore 17.00 COFFEE BREAK

> Tracciabilità attraverso la codifica, la marcatura e l’etichettatura

• Marco Erbesato – Sales Director Italia UBS  ADGFORNITURE

> La produzione dei batteri di alta qualità

• David Sarra – Biologo AEB GROUP

> Vini rosati: Strategie di gestione del colore in vinificazione

• Samuele Lercari – Technical Support Manager DAL CIN

> Precipitazioni di tartrato di calcio nei vini: esperienze di cantina volte a validare una possibile soluzione

• Loris Cazzanelli – Area tecnica LAFFORT ITALIA

> I tappi naturali monoprezzo: metodiche di selezione tradizionali e nuove frontiere della selezione strumentale

• Michele Addis – Responsabile Qualità SUGHERIFICIO MOLINAS

VENERDÌ 1 MARZO

Ore 8.45 Apertura dei lavori

Moderatore Prof. Onofrio Corona

> Eterogeneità di maturazione delle uve: influenza del terroir e degli ambienti viticoli siciliani

• Clara Vitaggio – DIPARTIMENTO SAAF – UNIVERSITÀ DI PALERMO

> Come i cambiamenti climatici influenzano le caratteristiche chimico fisiche dei vini

• Davide Camoni – Resp. Ricerca e Sviluppo Istituto OenoItalia, Antonino Mirabile – Resp. Tecnico Enoiltech, Nicola Faustini – Ceo Istituto Oeno Italia – ENOILTECH

> Le proteine vegetali per l’enologia: quali caratteristiche considerare per raggiungere gli obiettivi desiderati

• Gianni Triulzi – Research and development manager ENARTIS/ENODORO

> Infinita Cytolase! Conferme e futuro

• Rocco Di Stefano – Università di Torino ed Emilio Celotti- Università di Udine FERRARI

> La Filtrazione in enologia: ridurre i costi ed aumentare la sicurezza microbiologica

• Ugo Sapere – Pall Corporation – MASSIMO D’AGUANNO RAPPRESENTANZE

> Buone pratiche Enologiche di utilizzo dei pezzi di rovere nella vinificazione e nell’affinamento

• Nicola d’Amelj – Direttore Commerciale Italia TN –  Coopers IMEX ITALIANA SR

Ore 11.00 COFFEE BREAK

> Esperienze di utilizzo del MCR cristallino nelle pratiche enologiche

• Fulvio Mattivi – Scientific Advisor della  FondazioneEdmund Mach – NATURALIA INGREDIENTS SRL

> Stabilizzazione proteica nei vini: test di instabilità e pratiche enologiche moderne

• Daniele Pizzinato – R&D Technical and ProductsSpecialist OENOFRANCE

> Infinity, l’evoluzione della pressatura in stato inerte

• Piero Prinzivalli – Resp. Ricerca & sviluppo e automazione PULEO SPA

> Un nuovo approccio per la misurazione della stabilità calcica dei vini

• Matteo Verzelloni – Direzione Tecnica Divisione

Enologia STEROGLASS/GIANFRANCO GIACALONE SRL

> WineBI e l’importanza dei dati nel settore vitivinicolo

• Enrico La Sala – Software Architect

GOALS TECHNOLOGIES

> Nuovi sviluppi nell’analisi dell’Anidride Solforosa Libera nel vino

• Giovanni Belleri – Technical sales manager Italia – BIOSYSTEMS ANALYTICAL SOLUTION

Ore 13.00 Chiusura dei lavori

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS