domenica, Giugno 23, 2024
HomeNewsBeni confiscati in Sicilia, al via la ristrutturazione della masseria Verbumcaudo

Beni confiscati in Sicilia, al via la ristrutturazione della masseria Verbumcaudo

Domani, lunedì 22 aprile, alle ore 11, partiranno i lavori per la ristrutturazione della masseria Verbumcaudo, nel Palermitano. Si tratta del bene confiscato alla mafia, in territorio di Polizzi Generosa sulle Madonie, 

acquisito dalla Regione Siciliana e gestito dal 2019 dalla cooperativa sociale “Verbumcaudo”. Presenti alla cerimonia di consegna il governatore Renato Schifani e l’assessore regionale all’Economia Marco Falcone. La masseria e i terreni circostanti furono confiscati alla criminalità organizzata e restituiti alla collettività grazie alle indagini di Giovanni Falcone.

Nell’ambito della missione 5 “Coesione e inclusione” del Pnrr – che prevede corposi investimenti a favore dei beni confiscati, specie nel Mezzogiorno – la Regione si era aggiudicata un finanziamento da 5,3 milioni di euro, curato dall’assessorato dell’Economia, attraverso il dipartimento Finanze, e dall’assessorato alle Infrastrutture, attraverso il dipartimento regionale Tecnico, finalizzato alla riqualificazione dello storico edificio e al ripristino di una porzione della viabilità d’accesso. Prevista la ristrutturazione dell’ala nord-est della masseria, testimonianza dell’architettura feudale siciliana del Cinquecento, estesa per 960 metri quadrati; l’intera azienda agricola si estende complessivamente per circa 150 ettari in territorio madonita. Gli interventi in programma saranno utili a sostenere le attività produttive della masseria, ma anche per le finalità di promozione sociale e della cultura della legalità attuate dalla cooperativa “Verbumcaudo”, fra cui laboratori per le scuole e i giovani, inserimento socio-lavorativo di soggetti fragili, divulgazione. 

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS